Ottantanove piante di cannabis in casa, coppia arrestata a Cefalà Diana

Marito e moglie - di 37 e 30 anni - sono finiti in manette anche per furto aggravato di energia elettrica. Avevano creato una serra indoor con 14 lampade in un locale sotterraneo di circa 50 metri quadrati

In casa con 89 piante di cannabis ma vengono scoperti dai carabinieri. Marito e moglie - a Cefalà Diana - sono finiti in manette per coltivazione di droga. I carabinieri. F.B. 37 anni, e S.C. 30 anni, nel retro della loro villa in contrada San Lorenzo, avevano creato una serra indoor, in un locale sotterraneo di circa 50 metri quadrati. I carabinieri hanno scoperto piante di cannabis indica di varie dimensioni. La luce era irradiata da 14 lampade.

Trovati ventilatori e aeratori, diversi contenitori di fitofarmaci e un serbatoio collegato all'impianto di irrigazione. Oltre alla scoperta della piantagione, i militari hanno trovato un allaccio irregolare alla fornitura di energia elettrica. La coppia si trova ai domiciliari in attesa della direttissima prevista per oggi al Tribunale di Termini Imerese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • Incassa il reddito di cittadinanza ma lavora (in nero) in un panificio, denunciato

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Giovane mamma muore durante il sonno, Termini Imerese sotto shock

Torna su
PalermoToday è in caricamento