Cocaina, hashish e marijuana in casa: arrestato a Falsomiele

Intervento dei carabinieri in via Giuseppe Maniaci, in manette un uomo di 36 anni con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

La droga e le banconote sequestrate a Falsomiele

Operazione dei carabinieri della stazione di Villagrazia che hanno arrestato un uomo di 36 anni (S.A. le iniziali) nel quartiere Falsomiele, zona definita dalle forze dell'ordine "nota per l’alta concentrazione di persone dedite alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope tra i giovani". I militari, nel transitare in via Giuseppe Maniaci, hanno visto un uomo che improvvisamente si è allontanato a piedi dopo aver notato la gazzella.

E' così scattato il controllo. In tasca il 36enne aveva 1,45 grammi di marijuana: un particolare che ha convinto i carabinieri a perquisire anche l'appartamento dell'uomo insieme al pastore tedesco Ron, in forza alle unità cinofile. Nei pressi di una cappa è "saltato fuori" un contenitore in plastica con 13 dosi di marijuana di 17 grammi e 6 grammi hashish. In un altro barattolo è stata poi trovata una dose preconfezionata in cellophane trasparente, contenente cocaina del peso complessivo di 1,60 grammi.

"Inoltre - spiegano i carabinieri - sono stati trovati due involucri in plastica simili a quello che custodiscono le sorprese all’interno delle uova pasquali ove vi erano vi erano 272 euro. Rinvenuta pure una custodia di colore nero con all’interno un’agendina in cui erano appuntati alcuni nomi". Durante le operazioni il cane ha segnalato un altro punto all’interno della cucina, ovvero un cassetto di un mobile nel quale c'era una spillatrice, verosimilmente utilizzata per il confezionamento della sostanza rinvenuta".

L'uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e trattenuto in caserma, per essere poi giudicato con rito direttissimo, conclusosi con la convalida dell’arresto e la misura dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, con la prescrizione di restare a casa dalle 20 alle 7. Alla fine il 36enne è stato rimesso in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

Torna su
PalermoToday è in caricamento