Contatto con una medusa, donna colpita da infarto a Mondello: salvata

Choc anafilattico dopo aver fatto il bagno: un'infermiera dell'Ismett è stata soccorsa prima dal marito, che fa il medico, e poi dai sanitari del 118 giunti in ambulanza da Partanna

La grande paura, poi il sospiro di sollievo. Una donna in choc anafilattico provocato dal contatto con una medusa mentre faceva il bagno a Mondello e con un principio d'infarto, è stata soccorsa prima dal marito, che fa il medico, e poi dai sanitari del 118 giunti in ambulanza da Partanna. La donna soccorsa è un'infermiera dell'Ismett. 

L'episodio si è verificato questa mattina e riapre la questione dell'assenza di un presidio nella borgata balneare. "Non si comprende come sia possibile che in una spiaggia così affollata non si riesca a risolvere questo problema – dice Giuseppe Badagliacca segretario regionale del sindacato Csa che rappresenta centinaia di lavoratori del servizio di soccorso –. Per capire quanto sia importante una postazione del 118 a due passi dalla spiaggia bisogna che ci sia una tragedia. Chiedo a tutti gli organi interessati alla vicenda di risolvere questo problema e consentire a chi svolge il soccorso di poterlo fare in tempi sempre più rapidi. Ogni minuto in questi casi è vitale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento