homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Distributore di spremuta di arance siciliane alla facoltà di Agraria

L'iniziativa è dell'assessorato regionale alle Risorse agricole e alimentari per lanciare una campagna di sostegno al consumo delle arance in comunità, uffici, centri sportivi e scuole

Noemi Ingrao e Marta Morini (foto Pina Meli)

In questi giorni all'interno della cittadella universitaria, sotto i portici della facoltà di Agraria è stato posizionato un distributore automatico di "spremuta fresca di arance". L'iniziativa è dell’assessorato regionale alle Risorse agricole e alimentari, in collaborazione con consorzi di tutela del prodotto e
organizzazioni di produttori. Il fine è quello di lanciare una campagna di sostegno al consumo delle arance, non soltanto in luoghi dedicati alla degustazione ma anche in comunità, uffici, centri sportivi e scuole.

Le giornate dell'arancia non saranno solo l'occasione per diffondere il prodotto ma anche un momento informativo teso a propagandare le incredibili qualità avvolte nel dolce e inebriante profumo di arance e di spicchi di sole di Sicilia. Un bicchiere di “sana” aranciata costerà un euro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Sara
    Sara

    1 euro! Perché non li mettete a Roma? Sarei felice di pagare 1 euro per una spremuta. Sara [url]http://www.centrifugamigliore.it[/url]

  • bellissima inziativa. ma il costo di 1 euro sembra esagerato. ricordando che le arance vengono prodotte in sicilia! alessandro

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nuova isola pedonale in centro: "Piazza Nascè cambia volto"

  • Cronaca

    Sussidio per le famiglie in condizioni economiche disagiate: domande dal 2 settembre

  • Cronaca

    Cade dalla scala e resta infilzato: morto vigile urbano palermitano

  • Cronaca

    Ficarazzi, furto di energia al ristorante Lanterna Rossa: arrestato il titolare

I più letti della settimana

  • Tragedia a Balestrate, muore annegato in mare per salvare un ragazzino

  • Vucciria, polizia lo arresta dopo uno scippo: ma la folla lo fa scappare con le manette

  • Terremoto, Palermo è solidale: ecco dove portare i beni di prima necessità

  • Cade dalla scala e resta infilzato: morto vigile urbano palermitano

  • Rissa allo Sperone, bastonate e coltellate in casa: quattro arresti

  • Incidente in autostrada, si ribalta un camion: chiusa la Palermo-Mazara

Torna su
PalermoToday è in caricamento