Marciapiede invaso da lastre di vetro frantumate in via Claudio Domino

L'associazione Comitati Civici Palermo: "Sono lì da un mese e nessuno si è preoccupato di rimuovere il pericolo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Indignazione e rabbia ci assalgono nel vedere la discarica vergognosa di via Claudio Domino, sul marciapiede dove dovrebbero transitare i numerosissimi studenti delle scuole che si affacciano su questa strada: l'Istituto alberghiero di Stato Francesco Paolo Cascino, l'Istituto Superiore Ettore Majorana e Scuola elementare Ignazio Florio.

Lo stato del luogo ci fa capire in modo inequivocabile che la nostra Amministrazione ha gettato la spugna nei confronti dei delinquenti della munnizza e si è arresa all'inciviltà e alla barbarie. Non si spiega altrimenti la presenza, da almeno un mese, di grandi lastre di vetro frantumate, sparse con le punte acuminate lungo i marciapiedi, appoggiate alle ringhiere, addirittura accatastate e coperte in modo da essere pericolosamente occultate sul bordo della strada. Il materiale è stato sicuramente scaricato da un mezzo pesante, vista la quantità, e nessuno ha visto niente, nè si è preoccupato di rimuovere il pericolo, nonostante il tempo trascorso ed il pericolo per i tantissimi studenti, professori e genitori che transitano in via Domino.

Oltre al vetro, sui marciapiedi abbiamo visto erbacce, sterpaglie, ramaglie rivenienti da potature, ingombranti, spazzatura di ogni tipo, come documentano in modo impietoso le foto. Ci chiediamo se sia onesto consentire tutto questo, se sia etico lasciare per settimane e settimane queste discariche a ridosso di scuole frequentate dai futuri cittadini, giovani che devono imparare le regole del vivere civile dentro istituti scolastici a cui accedono ogni giorno scansando cumuli di rifiuti. No, non è ammissibile tutto questo e qualcuno ne dovrà rendere conto a noi cittadini contribuenti.

Associazione Comitati Civici Palermo Giovanni Moncada

Torna su
PalermoToday è in caricamento