Discarica a fuoco a Terrasini: spento anche l'ultimo focolaio

La discarica di contrada Zucco-Paternella è stata colpita dalle fiamme più di 20 giorni fa. Il vicesindaco: "Oltre 200mila euro di danni"

La discarica di Terrasini

E' stato spento anche l'ultimo focolaio presso la discarica dei rifiuti in contrada Zucco_Paternella a Terrasini. Lo comunica a PalermoToday il vicesindaco Antonio Rubino. "L'altro ieri abbiamo dato incarico alla ditta locale Cucinella di intervenire per sversare terra sulla discarica", spiega il vicesindaco. "I due interventi effettuati dai vigili del fuoco di Partinico, rispettivamente tre settimane fa e 5 giorni dopo il grande rogo che ha interessato la zona, non sono bastati per spegnere i focolai ed è quindi stato necessario intervenire in altro modo".

Finiscono qui però le buone notizie. L'incendio divampato oltre 20 giorni fa, infatti, ha procurato circa 200mila euro di danni. "Il telone che copre l'intera area e che serve per evitare che la spazzatura si bagni necessita di un intervento di manutenzione". I conti del Comune sono in rosso e sarà quindi difficile trovare i fondi per riparare la copertura. La spesa sarà comunque oggetto di discussione in occasione dell'approvazione del bilancio preventivo 2012. "La zona è costantemente monitorata da un tecnico del Comune  - rassicura Antonio Rubino - che ogni giorno fa un sopralluogo sul posto".

La discarica. Esiste da 30-35 anni. Inizialmente accoglieva solo i rifiuti di Terrasini. Poi negli anni hanno iniziato a sversare l'immondizia lì anche i comuni di Partinico e Balestrate. La discarica si è quindi riempita e, dopo averla messa in sicurezza, tredici anni fa si è smesso di utilizzarla. Adesso ad occuparsi della raccolta dei rifiuti di Terrasini, ancora per poco, è l'Ato Palermo 1 che li trasporta presso la discarica di Siculiana.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento