Via Roma, spesa a scrocco da Lidl con una carta di credito "trovata": denunciati

Cento euro di spesa in quattro "tempi" diversi. Lo stratagemma di una donna (che alla cassa aveva detto di non ricordare il pin, chiedendo di sfruttare la tecnologia contactless) è stato replicato poco dopo da altri due ragazzi, sempre con la stessa carta. Poi l'arrivo della polizia

Il supermercato Lidl di via Roma (foto Google street view)

Fingono di essersi dimenticati il pin della carta di credito per sfruttare la tecnologia contactless e scroccare la spesa all’ignaro titolare del conto. E’ successo ieri pomeriggio al supermercato Lidl di via Roma dove sono stati denunciati due ragazzi di 25 anni, G.F. e F.M., per il reato "di uso fraudolento di carta di credito".

La storia ha inizio nella mattinata, quando una donna è entrata nel market e ha riempito il carrello di generi alimentari: conserve, pasta, bevande e altro ancora per un totale di circa 100 euro. Una volta arrivata alla cassa ha iniziato a mettere sul nastro tutto ciò che si apprestava a pagare. “Mi scusi signorina, non mi ricordo il codice. Posso fare quattro diversi pagamenti?”. Un trucchetto che le avrebbe consentito di fare i suoi acquisti senza inserire il pin e allertare il titolare che, per spese al di sotto dei 25 euro, non riceve alcuna notifica di pagamento sul proprio cellulare.

Nonostante la diffidenza iniziale la dipendente ha deciso di consentirglielo, appoggiando la carta per quattro volte e lasciandola andare via con le sue buste cariche di spesa. Ma dopo averla vista uscire, la cassiera ha raccontato l'episodio considerato anomalo al direttore che, a sua volta, ha avvisato gli altri cassieri e si è rivolto alla polizia. Nel pomeriggio il secondo round.

Altri due ragazzi sono entrati da Lidl, hanno riempito il carrello e si sono diretti verso la cassa con la carta di credito già pronta fra le mani. Mentre aspettavano il loro turno, però, hanno visto due volanti di polizia fuori dal supermercato e hanno preferito lasciare il carrello e allontanarsi rapidamente nella speranza di non attirare su di loro l’attenzione.

All’uscita si sono trovati di fronte agli agenti di polizia del commissariato Oreto che li hanno subito bloccati. Dopo aver farfugliato qualche spiegazione i due ragazzi hanno raccontato di aver trovato la carta per terra e di aver pensato di utilizzarla per fare la spesa e riempire frigo e dispensa. Il primo ha qualche precedente per furto aggravato e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il secondo annovera nel suo "curriculum" i reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare in che modo i due giovani siano entrati in possesso della carta di credito, cercando di chiarire se sia stata realmente trovata o rubata al titolare del conto che ancora non ne aveva denunciato lo smarrimento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Il documento d identita non lo chiedono mai!!!!

    • ma non e carta di credito!! il nome il bancomat con il contacless non ha il nome del cliente... Comunque furbo il titolare complimenti

  • Basterebbe che i commercianti si facessero mostrare un documento d’identità..... più facile di così!!!!

  • Purtroppo questa tecnologia Contactless va rivista in modo opportuno, anche per quanto concerne i commercianti, che devono prendere le dovute precauzioni, onde evitare episodi del genere. Bisognerebbe regolamentare il tutto in maniera semplice ed efficace.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nubifragio nella notte, allagamenti e alberi caduti a Palermo

  • Politica

    Caso Libia, i ministri Moavero e Le Drian: "Conferenza Palermo importante"

  • Politica

    L'aggressione a Stefania Petyx, Salvini a Orlando: "Sono pronto a sgomberare gli abusivi e voi?"

  • Politica

    Polemica per la festa con i migranti alla scuola Antonio Ugo, il preside: "No al razzismo"

I più letti della settimana

  • Noce, Stefania Petyx aggredita durante un servizio: "Presa a calci e pugni"

  • L'aggressione a Stefania Petyx e al suo operatore: il servizio completo mostrato da Striscia la Notizia

  • Striscia pubblica il video dell'aggressione a Stefania Petyx: "Quanti dolori, ma non mollo"

  • Assalti ai furgoni di sigarette: i nomi dei dodici arrestati

  • Assalti ai furgoni carichi di sigarette, sgominata banda: dodici arresti

  • Morire per un parcheggio: prese pugno in faccia dopo una lite, perde la vita a 53 anni

Torna su
PalermoToday è in caricamento