Frode fiscale da 43 milioni, il gup: "Sì ad abbreviato per Dell'Utri"

L'ex senatore palermitano (recluso a Rebibbia dove sta scontato una condanna a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa) non sta bene: per ora impossibile interrogarlo

Marcello Dell'Utri

Sarà processato in abbreviato Marcello Dell'Utri, imputato a Milano per una presunta frode fiscale da 43 milioni di euro. Il via libera è arrivato dal gup Mariacarla Sacco, che ha accolto la richiesta di rito alternativo che l'avvocato Francesco Centonze, difensore dell'ex senatore di Forza Italia, aveva presentato durante la scorsa udienza condizionando l'istanza all'interrogatorio dello stesso dell'Utri davanti al giudice.

La data dell'esame in aula, tuttavia, ancora non c'è. Il problema è rappresentato dalle sue precarie condizioni di salute: Dell'Utri, recluso del carcere romano di Rebibbia dove sta scontato una condanna a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, non sta bene e attualmente non è possibile interrogarlo. La prossima udienza, in calendario l'8 luglio, sarà interamente dedicata all'esame delle altre quattro persone che come lui hanno scelto l'abbreviato per poter incassare, in caso di condanna, lo sconto di un terzo della pena.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Strano, durante il maxi processo furono portate in aula persone imputate in barella, mentre per lui non si può usare neanche la video conferenza. E' forse tutta una questione di casta?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Strage di Capaci 27 anni dopo, in aula bunker ci sarà anche il presidente della Camera Fico

  • Cronaca

    Furto tra i banchi della chiesa, rubato zainetto a una fedele: dopo la messa arriva la polizia

  • Cronaca

    Controlli in una mega area vicino al Cervello, sequestrate tre autorimesse abusive

  • Cronaca

    La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • La droga "calabrese" venduta a Palermo, i nomi degli arrestati

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • "Ha provato a toccarmi", papà di una dodicenne picchia bidello di una scuola del Villaggio

  • La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento