Frode fiscale da 43 milioni, il gup: "Sì ad abbreviato per Dell'Utri"

L'ex senatore palermitano (recluso a Rebibbia dove sta scontato una condanna a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa) non sta bene: per ora impossibile interrogarlo

Marcello Dell'Utri

Sarà processato in abbreviato Marcello Dell'Utri, imputato a Milano per una presunta frode fiscale da 43 milioni di euro. Il via libera è arrivato dal gup Mariacarla Sacco, che ha accolto la richiesta di rito alternativo che l'avvocato Francesco Centonze, difensore dell'ex senatore di Forza Italia, aveva presentato durante la scorsa udienza condizionando l'istanza all'interrogatorio dello stesso dell'Utri davanti al giudice.

La data dell'esame in aula, tuttavia, ancora non c'è. Il problema è rappresentato dalle sue precarie condizioni di salute: Dell'Utri, recluso del carcere romano di Rebibbia dove sta scontato una condanna a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, non sta bene e attualmente non è possibile interrogarlo. La prossima udienza, in calendario l'8 luglio, sarà interamente dedicata all'esame delle altre quattro persone che come lui hanno scelto l'abbreviato per poter incassare, in caso di condanna, lo sconto di un terzo della pena.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • Polizzi Generosa, netturbino morto folgorato: colpito da un fulmine mentre lavorava

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

  • "Tale e quale show", palermitana stupisce tutti con l'interpretazione di Lady Gaga

Torna su
PalermoToday è in caricamento