Tragedia sfiorata a Isnello, la croce della Chiesa Madre si stacca e piomba in strada

Atteso l'intervento delle squadre dei vigili del fuoco con un mezzo speciale per la messa in sicurezza. Chiuse al traffico veicolare e pedonale parte di via Matrice e delle strade limitrofe. Il sindaco: "Siamo stati fortunati"

L'intervento dei vigili del fuoco a Isnello

Si stacca dalla base e piomba sull’asfalto la croce posizionata sulla sommità della Chiesa Madre di Isnello. Tragedia sfiorata nel piccolo comune madonita dove questa mattina la polizia municipale ha chiuso a pedoni e automobilisti - come annunciato dal primo cittadino sui social - parte di via Matrice e delle stradine limitrofe per garantire l'incolumità dei cittadini e consentire i lavori di messa in sicurezza. Non si registrano feriti.

“Siamo stati fortunati - dice a PalermoToday il sindaco, Marcello Catanzaro - anche perché è caduto un pezzo di pietra. Attendiamo i vigili del fuoco che interverranno con un mezzo speciale per rimuovere un’altra parte forse pericolante. Faremo delle verifiche e poi vedremo di concordare con il parrocco un piano per il restauro”. Da chiarire se il crollo sia stato provocato dal forte vento che da giorni soffia sulla Sicilia.

Dopo qualche ora, intorno alle 15.30, le squadre del 115 hanno terminato il lavoro e la strada è stata riaperta al transito. "Un grazie ai vigili del fuoco - ha detto ancora il Sindaco - per l'intervento immediato e per la professionalità. Sono uomini dello Stato che vanno valorizzati per i pericoli che affrontano ogni giorno. In questo caso, nonostante il forte vento, hanno portato a termine un lavoro impegnativo e delicatio ad alta quota. Tutto questo lo Stato e la politica in particolare lo devono riconoscere con determinazione adeguando anche le loro indennità. Basta scuse".

Aggiornamento delle 16.15 // lavori terminati e strade riaperte

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento