Paura a Cinisi, crolla parte del cornicione di una scuola elementare

E' successo all'istituto Tenente Anania, nessuno è rimasto ferito. La consigliera comunale Salvina Di Maggio attacca: "Tragedia sfiorata, inaccettabile e vergognoso". La replica dell'assessore Maltese: "Edificio già messo in sicurezza, si è trattato di un evento programmato"

Il punto in cui il cornicione ha ceduto

Paura a Cinisi questa mattina. Intorno alle 10, una parte del cornicione della scuola elementare Tenente Anania ha ceduto (vedi foto in basso). Per fortuna però nessuno si è fatto male. "L'edificio è già stato messo in sicurezza - tranquilizza l'assessore alla Pubblica istruzione e all'edilizia scolastica Marina Maltese - e l'area è stata transennata. Nel pomeriggio, inoltre, farò avviare agli uffici preposti la procedura più celere per incaricare una ditta ad ispezionare preventivamente tutto il cornicione". 

cornicione scuola elementare cinisi-2Ben più grave invece la situazione secondo la consigliera comunale Salvina Di Maggio, che parla di "tragedia sfiorata" in un post su Facebook accompagnato da una foto dove si vedono dei calcinacci crollati sulle scale dell'istituto scolastico (pubblicata a destra) scrive: "Purtroppo oggi il cornicione della scuola ha ceduto in parte, sfiorando la tragedia. Inaccettabile e vergognoso. Ogni giorno ogni mamma che accompagna il proprio figlio alla scuola dell'obbligo deve incrociare le dita e tenere il fiato sospeso per paura che la struttura ceda".

Immediata la replica dell'assessore: "Siamo stati noi a staccare quella parte di cornicione (forse per eccesso di zelo) - perchè era interessata da una macchia di umidità ma la consigliera Salvina Maltese ha pubblicato la foto di quei calcinacci spacciandoli per il crollo facendo confusione". Da ​questa mattina, in via precauzionale, l'amministrazione aveva disposto un intervento all'ingresso principale dell'edificio interessato da una infiltrazione (guarda le prime due foto in basso). 

"Invito tutti - conclude Maltese - a contenere la paura che non è il caso di fomentare e ringrazio gli operai e la polizia municipale per il tempestivo intervento: alle 10,15 era già tutti sul posto. L'istituto complessivo tra poco sarà uno dei più sicuri di tutta la provincia. Siamo in graduatoria per ottenere 75 mila euro di fondi (di rotazione) che permetteranno al Comune di preparare i progetti esecutivi e cantierabili per la scuola e quindi di poter poi partecipare ai bandi". La scuola, dove questa mattina i bambini hanno fatto lezione, sarà aperta regolarmente anche domani. L'assessore ci tiene, infine, a sottolineare che già lunedì prossimo nel presso Giovanni Meli dell'istituto comprensivo avranno inizio lavori per un ammontare di 50 mila euro.

Potrebbe interessarti

  • Meduse nelle coste palermitane e il falso mito della pipì: tutti i (veri) rimedi anti ustione

  • Magnesio, toccasana per la salute e non solo: perché i palermitani dovrebbero prenderlo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Commercio a Palermo, nelle vie "in" affittare un negozio costa anche 165 mila euro l'anno

I più letti della settimana

  • Omicidio a Carini, uccide la compagna e si barrica dentro un negozio

  • "Questo è per lei", pacco sospetto consegnato in spiaggia alla moglie di un carabiniere

  • Incidente in via Leonardo da Vinci, 28enne in scooter investito dal tram

  • Due dj, bar e duecento persone in pista: sequestrata discoteca abusiva a Mondello

  • Fiamme in una casa di via Altarello, nell’incendio morto un anziano

  • San Cipirello, 41enne trovato morto sul marciapiede di fronte casa: ipotesi omicidio

Torna su
PalermoToday è in caricamento