Carini, 10 anni dopo la frana assegnato l'appalto per la messa in sicurezza del costone

Ad elaborare il progetto per ridare stabilità all'intero pendio sarà l'impresa palermitana Bruccheri-Martinello. I crolli del 2009 costrinsero l'amministrazione a fare sgomberare gli immobili. Dopo l'intervento diverse famiglie potranno riappropiarsi delle proprie case

Più vicina la messa in sicurezza della parete rocciosa in contrada Giagaffe, a Carini, dalla quale, dieci anni fa, si staccarono alcuni grossi massi che colpirono le abitazioni sottostanti: "Sta per essere messo a punto il progetto per ridare stabilità all'intero pendio". Ad annunciare la notizia è la presidenza della Regione. Il progetto sarà elaborato dall'impresa palermitana Bruccheri-Martinello che si è aggiudicata la gara d'appalto indetta dall'Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal Governatore Nello Musumeci.

La struttura commissariale, diretta da Maurizio Croce, potrà subito dopo avviare le procedure per assegnare i lavori di consolidamento. Un intervento che consentirà, tra l'altro, a diverse famiglie di riappropriarsi delle proprie case dopo ben due lustri. I crolli del 2009, che per fortuna non provocarono vittime, costrinsero infatti l'amministrazione cittadina a fare sgomberare gli immobili e a delimitare le zone rischio. A provocarli, come è stato accertato, fu l'azione erosiva dell'acqua piovana ma anche alcuni incendi dolosi della vegetazione che ricopriva il versante. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

Torna su
PalermoToday è in caricamento