Sgomento alla Vucciria, 37enne trovato morto in casa

Tragedia in un appartamento di via dei Frangiai, nella zona di corso Vittorio Emanuele. Maurizio Pullarà sarebbe morto nel sonno: a fare la macabra scoperta è stato l'amico che lo ospitava momentaneamente

Via dei Frangiai

E' morto solo in casa in circostanze ancora da chiarire. Tragedia in un appartamento nella zona della Vucciria. Vincenzo Pullarà, per tutti "Maurizio", perché era così che si faceva chiamare, è morto sabato. Aveva 37 anni, ed era originario di San Giuseppe Jato. L'uomo era ospitato da amici in una casa in ristrutturazione di via dei Frangiai, nella zona di corso Vittorio Emanuele.

Pullarà sarebbe morto nel sonno. A fare la macabra scoperta è stato proprio l'amico che lo ospitava, il proprietario dell’appartamento. L'ha trovato riverso nel letto, ha provato ad animarlo, poi chiamato un'ambulanza. Ma il personale medico intervenuto non ha potuto far altro che constatarne il decesso. Al termine dell’ispezione cadaverica disposta dal medico legale, la salma è stata restituita ai parenti per la sepoltura. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri del nucleo radiomobile e i carabinieri di piazza Marina. 

"Era simpatico e generoso, un ragazzo brillante e speciale, chiunque ha avuto la fortuna di incontrarlo porterà dentro sicuramente un bel ricordo della persona fantastica che era", dice chi lo conosceva bene. Pullarà era nato a Partinico. Non è stata disposta autopsia. I funerali si sono svolti ieri pomeriggio nella chiesa madre di San Giuseppe Jato.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento