Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

E' accaduto in corso Pisani. In manette un uomo di 44 anni e un 20enne. Hanno tentato di forzare la porta di un appartamento ma senza successo, alla vista dei militari si sono intrufolati tra i partecipanti a una veglia nello stesso stabile

Entrano in uno stabile di corso Pisani, tentano di forzare la porta di un appartamento ma non ci riescono. Per di più arrivano i carabinieri così, per eludere i controlli, si "imbucano" a una veglia funebre in corso dello stesso palazzo. La prontezza di spirito non è servita a un 44enne e un 20enne a evitare l'arresto. I militari del nucleo radiomobile hanno fatto scattare le manette ai polsi di Giuseppe Di Marco e Saverio Lo Verde. Sono accusati di tentato furto in abitazione in concorso, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I due si sono improvvisati amici del defunto sperando cosi di sfuggire all'arresto. I carabinieri li hanno però individuati mentre tentavano di disfarsi di un mazzo di chiavi con cui avevano provato ad aprire la porta di ingresso dell’appartamento. Di Marco ha anche reagito colpendo con calci e pugni i carabinieri.

Dopo la convalida degli arresti, Lo Verde è stato sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, mentre per Di Marco sono stati disposti i domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso a Palermo: turista di Bergamo è positiva

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Coronavirus, gli spostamenti della turista bergamasca: "Ha girato per Palermo, indagini su dove è stata"

  • Coronavirus a Palermo, positivo anche il marito della turista di Bergamo

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento