Pasti caldi, biancheria e prodotti per l'igiene: così l'ex Provincia aiuta i senza casa

Con il progetto "La Mia Casa", la Città metropolitana prosegue l'azione di contrasto all'emarginazione sociale degli adulti e dei senza fissa dimora: i più esposti al Coronavirus. A Petralia Sottana, Gangi e Carini regolare il servizio di distribuzione viveri ed indumenti

L'inclusione sociale come mezzo per aiutare le persone fragili e senza tetto, le più esposte al rischio contagio da Coronavirus. Con il progetto “La Mia Casa”, la Città metropolitana prosegue l'azione di "contrasto alla grave emarginazione sociale degli adulte e dei senza dimora", si legge in una nota, "potenziando la rete di servizi cosiddetti a bassa soglia".

Sulla base di quanto disposto dai decreti del governo nazionale per limitare la diffusione del virus, "la Città metropolitana - attraverso un’apposita convenzione con la confraternita San Giuseppe dei Falegnami e la coop La Panormitana, della Caritas di Palermo - continua ad offrire un aiuto alle persone che vivono per strada, fornendo un pasto caldo e distribuendo loro indumenti, biancheria e prodotti d'igiene personale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua inoltre regolarmente il servizio di distribuzione viveri ed indumenti anche nei Comuni di Petralia Sottana, di Gangi e di Carini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, prima vittima a Palermo: 55enne muore all'ospedale Civico

  • Virus, sui social si pianifica l'assalto ai supermercati: in campo polizia e carabinieri

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

  • Coronavirus, come ordinare da mangiare a domicilio: la lista delle attività a Palermo e provincia

  • Controlli sui prezzi di frutta e verdura, rincari anche del 100% di finocchi e fagiolini

  • Riempiono i carrelli della spesa ma non vogliono pagare, ressa al Lidl di viale Regione

Torna su
PalermoToday è in caricamento