Zen e Brancaccio: connessioni internet, tablet e buoni spesa a 120 famiglie povere

L'iniziativa portata avanti dalla onlus L'Albero della Vita punta a supportare chi a causa del Coronavirus ha visto aggravare la propria condizione economica. "I bambini pagano il prezzo più alto di questa emergenza parallela a quella sanitaria"

(foto d'archivio ante Coronavirus)

Connessioni internet, tablet e buoni spesa per 120 famiglie che abitano nei quartieri Zen e Brancaccio. L'iniziativa portata avanti dalla onlus L'Albero della Vita con Vodafone e Amazon, che in tutta Italia sta coinvolgendo circa mille famiglie povere, punta a supportare chi a causa dell'emergenza Coronavirus ha visto aggravare la propria condizione al punto di non aver nulla da mettere a tavola per cena e non poter garantire una connessione con la scuola ai propri figli. Domani è prevista la consegna nei due quartieri di tablet e buoni spesa.
 
"L’Albero della Vita - si legge in una nota - denuncia un'emergenza nell’emergenza che si sta consumando in maniera silenziosa: queste famiglie sono costrette a stare in spazi abitativi molto piccoli, spesso in 4 o 5, con situazioni non certo adatte a bambini, con scarsa connessione alla rete, pochissimi soldi, perché spesso i genitori sono senza lavoro, o hanno un lavoro precario, privo di protezioni sociali, e perciò difficilmente potranno accedere anche ai nuovi ammortizzatori sociali (cassa integrazione in deroga, estensione del fondo di integrazione salariale anche alle micro-imprese). Senza parlare delle situazioni di violenza domestica, molto sovente associata a situazioni di degrado".

"In tutto questo - continua la onlus - i bambini sono quelli che pagano il prezzo più alto. La sospensione delle lezioni e la chiusura di tutte le attività educative dedicate ai ragazzi più svantaggiati rischia di creare un'emergenza parallela a quella sanitaria, anche se invisibile e non documentata dal bollettino quotidiano dei contagiati e dei morti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla decisione del governo e dell'Anci per l'attivazione di un fondo di aiuto immediato alle famiglie più vulnerabili, L'Albero della Vita si dichiara "fiducioso, nel frattempo però continueremo a fare la nostra parte affinché questo aiuto raggiunga il prima possibile coloro che ne hanno bisogno. Gli ultimi dati riportati da Ocse non sono per nulla rassicuranti, il 27% della popolazione italiana rischia di finire in povertà se dovesse perdere tre mesi consecutivi di stipendio, scenario che in questa situazione data dall’emergenza Coronavirus potrebbe diventare a breve una triste realtà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento