Coronavirus, intensificati i controlli: in un giorno fermate 1.800 persone, scattano 300 denunce

Gli interventi dei carabinieri a Palermo. Tra le giustificazioni fornite agli uomini dell'Arma le scuse più originali: c'è chi non ha resistito a un bagno nel mare di Mondello, chi invece a una bella partita a calcetto in strada

Cresce a Palermo e provincia il numero di persone denunciate per inosservanza delle prescrizioni governative volte a contenere il contagio del Coronavirus. Nella sola giornata di ieri i carabinieri hanno controllato 1.800 persone e per 300 è scattata la denuncia. Appena giovedì scorso i militari avevano denunciato 250 persone, mentre mercoledì i denunciati erano stati 200. Un trend in aumento che si è mantenuto per l'intera settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le giustificazioni fornite agli uomini dell'Arma le scuse più originali: c'è chi ha spiegato di avvertire il bisogno impellente di andare a trovare la propria donna dall'altra parte della città, chi non ha resistito a un bagno nel mare di Mondello, chi a una bella partita a calcetto in strada e chi in via Malaspina, davanti il carcere per minorenni, ha deciso di far esplodere dei fuochi d'artificio per festeggiare il compleanno del figlio detenuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento