Coronavirus, due positivi a Montelepre e Balestrate: trema anche Partinico

A fornire notizie ufficiali i sindaci dei due comuni del Palermitano. Si tratta di una donna in autisolamento dal 3 marzo scorso e di un 65enne ricoverato in "discrete condizioni generali" al Cervello

Maria Rita Crisci, il sindaco di Montelepre durante la diretta Facebook

Due nuovi casi di Coronavirus confermati nel Palermitano. Oggi tramite i social i sindaci di Montelepre e Balestrate hanno comunicato che sono arrivati i risultati dei tamponi eseguiti nei due comuni della provincia. In apprensione anche gli abitanti di Partinico che attendono l’esito degli esami ai quali è stato sottoposto un loro concittadino.

Montelepre, l'annuncio del Sindaco in diretta

“La notizia del primo contagio a Montelepre è arrivata. C’è una prima cittadina positiva, non è in gravi condizioni - dice il sindaco Maria Riti Crisci durante una diretta social - e non è ricoverata. L’Asp ha cominciato ad attivare la quarantena per i familiari stretti. I tamponi verranno fatti solo in caso di presenza di sintomi”. Con l’occasione il primo cittadino ha voluto ribadire la necessità di rispettare le disposizioni del Governo. “Voglio rassicurarvi dicendo che la signora - continua - si trova a casa dal 3 sera. Sono passati 13 giorni e quindi il rischio di contagio proveniente da lei è molto basso. Se ciascuno di noi, dal decreto del 9 è rimasto a casa e ha mantenuto i comportamenti prudenziali uscendo solo per le necessità, il rischio di allargare il contagio è davvero basso”.

Primo caso anche a Balestrate

Anche un uomo di 65 anni residente a Balestrate è risultato positivo al Covid-19 ed è stato ricoverato in “discrete condizioni di salute” al Cervello di Palermo. “La nostra comunità - afferma il sindaco Vito Rizzo tramite Facebook - sta seguendo con molta attenzione i provvedimenti decisi dal governo, voglio ringraziare forze dell’ordine e protezione civile per il prezioso lavoro svolto. L’unico modo che abbiamo per fermare il virus è restare a casa. Fatelo per ognuno di voi, per i vostri figli, per i vostri cari, per la nostra comunità. Coloro che hanno febbre o altri sintomi sospetti da virus devono assolutamente rimanere a casa e contattare il medico”.

Anche Partinico con il fiato sospeso

Resta da chiarire il terzo caso, quello relativo al comune di Partinico. L’Amministrazione comunale e il personale dell’Asp hanno individuato un soggetto che potenzialmente sarebbe stato esposto al virus, lo hanno posto in isolamento e hanno eseguito il tampone faringeo di cui si attende ora il risultato. In caso di conferma saranno presi provvedimenti per mettere in quarantena i familiari e persone che sarebbero entrate in contatto con questa persona negli ultimi dieci giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aumenta intanto secondo i dati forniti dalla Regione il numero di contagiati di Coronavirus tra Palermo e provincia. Sono 18 in tutto i pazienti ricoverati. Poco prima delle 13 è arrivato il quadro riepilogativo della situazione in Sicilia, aggiornato alle ore 12 di oggi (lunedì 16 marzo), in merito all’emergenza pandemia, così come comunicato dalla Regione all'Unità di crisi nazionale. I tamponi validati dai laboratori regionali e poi inviati all’Istituto superiore di sanità sono 2.653. A Palermo sono ricoverati 18 pazienti sui 95 totali in Sicilia. Complessivamente 20 si trovano in terapia intensiva e 108 sono in isolamento domiciliare. Otto in tutto i guariti, due dei quali a Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Sanità palermitana in lutto, è morto il cardiologo Giuseppe Andolina

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

Torna su
PalermoToday è in caricamento