Coronavirus, il sindaco di Cinisi: "Pochi controlli su passeggeri in arrivo in aeroporto"

Giangiacomo Palazzolo ha chiesto formalmente al presidente della Regione Nello Musumeci, all'assessore alla Salute Ruggero Razza e al prefetto Antonella De Miro di "intervenire urgentemente" per un più preciso monitoraggio di chi atterra

"Ogni giorno arrivano a Palermo due voli da Roma con passeggeri che provengono anche da altre regioni di cui non abbiamo nessun monitoraggio". Lo denuncia il sindaco di Cinisi, Giangiacomo Palazzolo, che ha scritto al presidente della Regione Nello Musumeci, all'assessore alla Salute Ruggero Razza e al prefetto Antonella De Miro chiedendo loro di intervenire urgentemente sulla situazione dell'aeroporto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Allo sbarco ai passeggeri viene controllata solo la temperatura - continua il primo cittadino del comune in cui ricade lo scalo aeroportuale - nulla però sappiamo riguardo alla provenienza e alla destinazione dei circa trecento passeggeri che ogni giorno transitano dall'aeroporto. Ho chiesto alle autorità di intervenire urgentemente perché sia attuato un controllo sui passeggeri in arrivo al Falcone Borsellino chiedendo anche la collaborazione delle compagnie aeree. Non possiamo alzare le barricate agli imbarcaderi sullo Stretto e poi improvvisare negli scali aeroportuali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, prima vittima a Palermo: 55enne muore all'ospedale Civico

  • Virus, sui social si pianifica l'assalto ai supermercati: in campo polizia e carabinieri

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

  • Coronavirus, come ordinare da mangiare a domicilio: la lista delle attività a Palermo e provincia

  • Controlli sui prezzi di frutta e verdura, rincari anche del 100% di finocchi e fagiolini

  • Riempiono i carrelli della spesa ma non vogliono pagare, ressa al Lidl di viale Regione

Torna su
PalermoToday è in caricamento