Corleone, il sindaco revoca la cittadinanza onoraria a Miccoli

La decisione del Primo cittadino Leoluchina Savona dopo le polemiche sugli insulti del bomber a Falcone. La richiesta era stata avanzata nei giorni scorsi da tre consiglieri comunali

Miccoli in lacrime alla conferenza - foto Mediagol

Fabrizio Miccoli, ormai ex bomber rosanero, non è più cittadino onorario di Corleone. Lo ha deciso il sindaco Leoluchina Savona che ha revocato oggi formalmente la cittadinanza onoraria al giocatore intercettato mentre era in macchina con il figlio di un boss e insultava il giudice Giovanni Falcone definendolo "un fango".

Secondo il sindaco di Corleone, Miccoli "non è più autorizzato a parlare di Corleone", da qui la decisione di togliere la cittadinanza onoraria. La revoca è arrivata dopo la richiesta avanzata nei giorni scorsi avanzata da 3 consiglieri comunali. Miccoli, nei giorni scorsi in una conferenza stampa, tra le lacrime, aveva chiesto scusa "a tutti" per le parole pronunciate nelle intercettazioni contro il giudice ucciso da Cosa nostra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

Torna su
PalermoToday è in caricamento