Trova portafogli con 860 euro e lo restituisce, francese ringrazia: "Siciliani, che cuore che avete"

In un bed and breakfast l'incontro con tanto di abbracci e baci tra il controllore dell'Amat dal cuore d'oro - protagonista della vicenda - e il turista che ora esclama: "Più del sole e del mare, ricorderò per sempre la vostra generosità"

Il turista (a sinistra) ringrazia il controllore Amat

Un abbraccio, un bacio. Un'esclamazione: "Mercì". Così il turista francese in vacanza a Palermo ha ringraziato il controllore dell'Amat che ieri mattina dopo la partenza del bus 806 dal capolinea di piazza Don Sturzo, ha trovato il suo portafogli abbandonato fra i sedili. Là dentro c'erano 860 euro. Oltre a carte di credito, bancomat e i documenti di riconoscimento. Il controllore che era in quel momento sull'autobus, Enrico Buffa, 59 anni, si è reso protagonista di un gesto da Libro Cuore: non potendo fermare l’autobus per evitare di bloccare il traffico in via Libertà e creare disagi ai paseggeri, ha pensato di tenere con sé il portafogli e arrivare a Mondello per raggiungere a fine corsa il commissariato.

Trova portafogli con 860 euro e lo restituisce

E oggi i due protagonisti della vicenda si sono incontrati nel bed and breakfast in cui alloggia il turista a Palermo. A raccontare come sono andate le cose a PalermoToday è stata la titolare della struttura: "Ho letto l'articolo che avete pubblicato ieri - racconta - e ho subito  informato il mio ospite del rinvenimento del portafogli da parte del controllore dell'Amat. Stamattina al commissariato di Mondello, dove ho accompagnato il turista francese, è stato riconsegnato il portafogli al proprietario, che era ancora incredulo. Sperava di ritrovare i documenti, ma mai avrebbe immaginato di poter recuperare l'intero contenuto".  

Un ispettore di polizia ha poi fornito, su richiesta del francese, il recapito di cellulare del controllore. Il quale è stato subito contattato: in tarda mattinata i due si sono incontrati nel b&b dove alloggia il turista. "Il gesto del controllore - dice la titolare della struttura - ha ancora di più fatto apprezzare l'onestà e il grande cuore dei siciliani. Il francese ha detto: 'Questo è il ricordo che porterò della Sicilia, più del sole e del mare, ricorderò per sempre la vostra generosità'".

Il controllore a PalermoToday ieri aveva commentato così l'episodio: "Da sempre ho cercato di trasmettere ai miei figli quanto sia importante per ognuno di noi essere onesti. Hanno apprezzato il mio gesto e mi hanno detto: 'bravo papà'. I soldi non ci cambiano la vita e i risultati ottenuti con il sudore sono sicuramente più soddisfacenti e graditi. Non ci ho pensato neanche un attimo a prendere quei soldi e intascarli. Ci mancherebbe… . Non mi sento un eroe".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ponte Oreto, ragazza si suicida lasciandosi cadere nel vuoto

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

  • Furti di gasolio in discarica, coinvolti dipendenti Rap: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento