Stretta sulla movida di via Candelai, vigili interrompono tre serate di karaoke

Dopo la rissa a colpi di bottiglia della scorsa settimana i vigili del Caep hanno setacciato i pub della zona contestando ai titolari di tre locali la diffusione di musica all'esterno. Elevate sanzioni per 1.600 euro

Via Candelai

Prima la rissa a colpi di bottiglia, con i cocci di vetro utilizzati come armi, ora i controlli eseguiti tra i locali della movida che il sabato sera si trasformano nel "regno del karaoke". La polizia municipale ha multato i gestori di tre locali di via Candelai (dei quali non sono stati forniti i nomi) per le violazioni relative alla diffusione di musica fuori dal locale.

Gli agenti Caep sono intervenuti nella via del centro storico per accertamenti predisposti a “tutela del riposo notturno e della regolarità della somministrazione delle bevande alcoliche e superalcoliche”. Tra i locali passati al setaccio i vigili ne hanno individuati tre in cui “si svolgeva una serata karaoke - si legge in una nota - con diffusione sonora all’esterno”.

Il personale del Nucleo controllo delle attività produttive ha interrotto l’intrattenimento musicale, sequestrando le apparecchiature utilizzate per cinque giorni. Le sanzioni ammontano complessivamente a 1.600 euro. “Tutti e tre i locali - concludono dal comando di via Dogali - erano sforniti della prescritta relazione fotometrica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla richiesta della documentazione necessaria il gestore di uno dei tre pub è inoltre “risultato privo delle autorizzazioni sanitarie per l’esterno, dov’era posizionato - concludono dalla polizia municipale - un banco bar attrezzato per la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Moggi: "Padre Pio è apparso in sogno a una signora di Palermo e ha fatto una profezia su di me"

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • I vicini non la vedono da giorni, vigili del fuoco sfondano la porta: trovata morta in casa

  • Coronavirus, amanti seminudi in auto a Brancaccio: arriva la polizia, multa pagata sul posto

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento