Controlli nei cantieri a Villabate, trovati 11 lavoratori in nero: multe salate e denunce

Quattro le imprese edili passate al setaccio e quattro gli imprenditori denunciati, cui si aggiunge un altro professionista che non avrebbe vigilato sulla sicurezza. Gli operai sono risultati sprovvisti dei dispositivi di protezione individuale

Cantieri non sicuri e lavoratori in nero. I carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro, in collaborazione con il personale dell’Inail e dell’Asp, hanno passato sotto la lette d’ingrandimento tre ditte impegnate nella costruzione di 18 villette bifamiliari a Villabate e una quarta impresa che stava realizzando un altro edificio nello stesso Comune. Complessivamente sono state elevate contravvenzioni per 100 mila euro e sanzioni amministrative per 50 mila euro.

Gli accertamenti eseguiti dai militari hanno inoltre denunciato alla Procura della Repubblica quattro imprenditori per la violazione delle norme sulla sicurezza nonché due professionisti, ovvero i coordinatori della fase di progettazione ed esecuzione dei lavori, ritenuti responsabili per non aver opportunamente vigilato sulla messa in sicurezza dei cantieri. "I lavori sono stati temporaneamente sospesi - si legge in una nota - per la presenza di 11 lavoratori in nero, mai sottoposti a visite mediche, mai avviati a corsi di formazione in relazione ai rischi sul posto id lavoro e sprovvisti dei dispositivi di protezione individuali".

Nell’ultimo mese, sempre nel settore edile, sono stati denunciati 13 imprenditori edili per violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, individuati 12 lavoratori in nero su 15, adottati 4 provvedimenti di sospensione attività imprenditoriale, contestate sanzioni amministrative per oltre 42 mila euro e comminate ammende per oltre 245 mila euro.

"L'Arma dei carabinieri - si legge in una nota del Comando provinciale - da anni concentra la propria attività in questo settore. Ora più che mai, alla luce delle numerose morti bianche avvenute durante l’anno su tutto il territorio nazionale, il settore dell'edilizia è particolarmente monitorato dagli organi di vigilanza. In un'ottica di implementazione dei controlli anche il nucleo carabinieri Ispettorato del Lavoro di Palermo è stato di recente potenziato con l'arrivo di nuovo personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento