"Neonata" pronta per la vendita e 277 chili di pesce non tracciato: multe e sequestri

Sei i verbali elevati dalla guardia costiera nel corso dei controlli effettuati nei giorni scorsi a Palermo per un totale di 7 mila euro di sanzioni. Sotto la lente venditori ambulanti, pescherie e punti di vendita

Il pesce sequestrato

Sei verbali per un totale di 7 mila euro di multe per violazioni in materia di etichettatura e tracciabilità del pesce e 277 chili di cibo sequestrato. E' l'esito dei controlli effettuati nei giorni scorsi dalla guardia costiera di Palermo per verificare la corretta applicazione della normativa in materia di commercializzazione al dettaglio di prodotti ittici, a tutela della salute del consumatore finale e per la salvaguardia dell’ecosistema marino. 

Tra il pesce sequestrato anche 4,7 chili di "neonata" pronti per la vendita, vietata dalla legge. Sotto la lente venditori ambulanti, pescherie, punti di vendita e stabilimenti di lavorazione del pesce. Il pescato sequestrato, dopo essere stato sottoposto alla prevista visita veterinaria, è stato tutto devoluto in beneficenza a enti caritatevoli della città.


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Punizioni esemplari per il danno procurato alla collettività.

  • Dovrebbero incriminarli per sterminio di massa.

  • Considerando che il guadagno più sostanzioso è quello del rigattiere ovvero del rivenditore mi sembra pure giusto che ogni tanto facciano della beneficenza almeno per purificare l'anima.

  • ma come ? tutto per la tutela della salute per i consumatori e poi si da in beneficenza agli enti e ai poveri.

    • Continui a suonare!

    • Sì ma dopo essersi assicurati che è OK per la salute. E se dopo muore qualcuno, la colpa di cioè? Indovina, indovinello!

Notizie di oggi

  • Politica

    Ecoambiente dal primo giugno lascia Bellolampo: tutti i servizi passano alla Rap

  • Cronaca

    Anello ferroviario, ultimatum di Rfi a Tecnis: "Un mese di tempo per riprendere i lavori"

  • Cronaca

    Bagheria, medico del pronto soccorso denuncia: "Aggredito dal padre di una paziente"

  • Cronaca

    Tenta furto in un supermercato in via Messina Marine: banda del buco in arresto

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Travolto da una moto in via Notarbartolo: il cuore si ferma, salvato da due passanti

  • La droga "calabrese" venduta a Palermo, i nomi degli arrestati

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

  • "Paga o ti faccio chiudere il cantiere": ma lui si ribella e fa arrestare uno dei Graviano

Torna su
PalermoToday è in caricamento