Porto, sbarca con oltre 1,5 chili di "bionde" di contrabbando: oltre 5 mila euro di multa

Le sigarette erano nascoste nei sedili e nel vano portaoggetti di un'auto. Sotto sequestro anche una specie protetta di tartaruga, trasportata da un altro passeggero, trovata in una scatola per scarpe: era priva di microchip e di documentazione

Le sigarette sequestrate

Sono sbarcati della nave Catania, proveniente da Tunisi, al porto con una tartaruga protetta e oltre 1,5 chili di tabacchi di contrabbando nascosti in auto. I finanzieri del primo Nucleo operativo metropolitano di Palermo e i funzionari dell’Ufficio delle dogane però li hanno scoperti nel corso dei controlli nell’area “Extra-Schengen” e sia le bionde sia l’animale sono stati sequestrati. 

VIDEO | Le immagini della perquisizione dell’auto

Per il passeggero in possesso delle sigarette, trovate all’interno dei sedili e di un vano portaoggetti del mezzo a bordo del quale è sbarcato e nelle maniche di un giubbotto, è scattata la segnalazione amministrativa, per la violazione dell’art. 291 – bis del D.P.R. n. 43/1973, alla quale seguirà una sanzione non inferiore a 5 mila euro.

Il possessore della tartaruga è stato multato per aver violato la Convenzione sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali in via di estinzione – C.I.T.E.S., accordo stipulato nel 1975 per regolamentare il settore. E’ stato inoltre segnalato all’Autorità Giudiziaria locale per la violazione punita all’art. 1 della legge n. 150/1992. L'animale, appartenente alla famiglia della “Testudo Graeca”, era nascosto in una scatola di cartone per scarpe, privo di microchip e di specifica documentazione: sarà trasferito in una riserva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento