Mafia, confermata in appello condanna al boss Nino Mandalà

In primo grado erano stati inflitti otto anni. Il capomafia potrebbe tornare in carcere. Secondo il pentito Lo Verso ha avuto rapporti col Ministro Romano, che oggi alla Camera affronterà la mozione di sfiducia

La corte d'appello ha confermato la condanna a otto anni a Nino Mandalà

E’ stata confermata dalla Corte d'Appello di Palermo la condanna a carico del boss di Villabate Nino Mandalà, a cui in primo grado erano stati inflitti otto anni di reclusione. Il boss, precedentemente condannato per intestazione fittizia di beni, è libero per scadenza dei termini di custodia cautelare. Adesso la nuova sentenza potrebbe riaprire le porte del carcere al capomafia.

Nei giorni scorsi Mandalà, boss vicino a Bernardo Provenzano, è stato tirato in ballo dal pentito Stefano Lo Verso, che ha riferito ai magistrati di rapporti tra il capomafia e il ministro delle Politiche agricole, Saverio Romano. A seguito delle notizie sull’inchiesta è stata presentata in parlamento una mozione di sfiducia di Romano su cui la Camera si pronuncerà nel pomeriggio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ex militare ucciso nel sonno da moglie e figli, "Accoltellato con lame da macellai"

  • Cronaca

    Tragedia al poligono di tiro, uomo si spara alla testa: è in condizioni disperate

  • Cronaca

    La donna morta poco dopo il parto, l'assessorato alla Sanità apre un'inchiesta

  • Salute

    Nei pronto soccorso spazio ai volontari della Croce Rossa: aiuteranno pazienti e familiari

I più letti della settimana

  • Il racconto di un palermitano: "Ero con Fabrizio Corona, ecco come ci hanno aggredito nel bosco della droga"

  • Incidente a Verona, con la moto contro un Suv: muore palermitano di 23 anni

  • Omicidio in via Falsomiele, uccide il marito a coltellate e poi chiama il 118: "Venite subito"

  • "Ma qua volete stare gratis? Smontate tutto": quando la mafia fa chiudere i ristoranti

  • Ex militare ucciso nel sonno da moglie e figli, "Accoltellato con lame da macellai"

  • Neonata trovata morta nella culla, lacrime e disperazione alla Guadagna

Torna su
PalermoToday è in caricamento