Maestra va in pensione e una classe passa alla statale, protesta alla scuola Di Matteo

"Situazione che va a discapito di bambini e della loro serenità" dice Giovanni Di Liberto Parisi, papà di uno dei piccoli che frequenta la scuola materna comunale. L'assessore Marano: "Ci dispiace molto, ma il blocco del turnover non ci dà altra possibilità"

La cerimonia d'intitolazione della scuola di via Enea Rossi al piccolo Giuseppe Di Matteo

Va in pensione una maestra e una classe della scuola dell'Infanzia Giuseppe Di Matteo passa alla statale. La decisione è stata presa dal Comune a causa del blocco del turnover, ma i genitori non riescono ancora a metabolizzarla. "La situazione che che si preannuncia per il prossimo anno scolastico va a discapito di bambini e, cosa più importante, della loro serenità", dice Giovanni Di Liberto Parisi, papà di un bambino che frequenta la scuola di via Enea Rossi.

"In realtà - aggiunge - la maestra che va in pensione era di supporto. La scuola dell'Infanzia ha altre tre maestre per altrettante classi, nessuna di queste andrà in pensione". Una maestra della Di Matteo però sarà spostata in altra scuola, nell'ambito di un piano complessivo di riorganizzazione del Comune alla luce di tutti i pensionamenti. Una decisione che non va giù ai genitori: "Le classi da 3 passeranno a 2 - spiega ancora Di Liberto Parisi -. E i nostri figli saranno divisi nelle classi della comunale che rimarranno attive". 

L'assessore comunale alla Scuola, Giovanna Marano, allarga le braccia: "Ci dispiace molto e l'ho pure detto ai genitori. Purtroppo però il blocco del turn over, almeno fino a novembre, non ci dà altra possibilità. I bambini che si sono iscritti al prossimo anno andranno alla statale Ettore Arcoleo, che si trova nello stesso plesso di via Enea Rossi". Poi aggiunge: "Quest'anno, ad iscrizioni chiuse, l'ufficio Personale ci ha comunicato altri tre pensionamenti".

Alla scuola Di Matteo si sta sperimentando il progetto della cittadella dell'infanzia, che prevede tra le cose attività pomeridiane e ludiche. "I bambini - conclude l'assessore Marano - potranno proseguire questa esperienza che si sta rivelando positiva".

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Travolto e ucciso in bici il pm che fece condannare Totò Riina e lottò contro i corleonesi

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

  • Sferracavallo, stuprata mentre aspetta il treno per l'aeroporto: fermato diciannovenne

Torna su
PalermoToday è in caricamento