Il comitato civico quartiere pagliarelli incontra i vertici della Rap

Il Comitato Civico Quartiere Pagliarelli, ancora una volta, si mostra essere unico interlocutore tra la popolazione del quartiere e le istituzioni per la tutela e il rispetto del proprio territorio, svolgendo le funzioni propositive e di vigilanza dell’uso del territorio per cui altri, nella IV Circoscrizione, sono stati eletti e sono pagati.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Proficuo incontro, ieri nella sede di via Ingham, con i vertici della Rap.. Presenti numerosi membri del Comitato Civico Quartiere Pagliarelli e il Presidente Sergio Marino, con alcuni membri del suo CdA e vari dirigenti. Sono state affrontate le numerose problematiche relative allo spazzamento del quartiere e alla raccolta dei rifiuti, di cui gli abitanti denunciano da tempo le irregolarità. L'Azienda della nettezza urbana ha mostrato di comprendere le ragioni e ha ammesso qualche mancanza, giustificandola con le gravi difficoltà contingenti della nuova società RAP s.p.a. e la mancanza di collaborazione dei cittadini palermitani.

Sono state raccolte le osservazioni del Comitato che saranno elaborate e applicate al quartiere al fine di ottimizzare lo spazzamento, la raccolta, la prevenzione di discariche abusive. Tra le questioni affrontate, quello dell'eccessiva presenza di cassonetti rispetto alla densità abitativa e il peso che grava sul quartiere per il conferimento di rifiuti da parte di abitanti di località a monte, Villa Ciambra, Aquino e Borgo Molara. Già dalle prossime ore è stato promesso un ritorno alla normalità. Il Comitato Civico Quartiere Pagliarelli, ancora una volta, si mostra essere unico interlocutore tra la popolazione del quartiere e le istituzioni per la tutela e il rispetto del proprio territorio, svolgendo le funzioni propositive e di vigilanza dell'uso del territorio per cui altri, nella IV Circoscrizione, sono stati eletti e sono pagati.

Torna su
PalermoToday è in caricamento