Zona Aquino, trasforma la casa in una serra di marijuana con oltre 500 piante: arrestato

I carabinieri hanno fermato un palermitano di 46 anni. Dovrà rispondere anche di furto aggravato: "Tecnici di Enel Distribuzione hanno verificato che l’impianto elettrico era stato collegato illegalmente alla rete pubblica"

Ha trasformato la sua casa, in zona Aquino, in una serra di marijuana con oltre 500 piante ma è stato scoperto dai carabinieri della stazione di Mezzo Monreale e arrestato. Leopoldo De Caro, palermitano di 46 anni, oltre all’accusa di coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dovrà rispondere anche di furto aggravato. "Tutte le stanze dell'abitazione - fanno sapere dal comando provinciale - erano state destinate alla coltivazione, corredata di lampade e impianti di condizionamento e aspirazione, e su di un calendario erano annotate le fasi di crescita della piantagione. Inoltre, una squadra di tecnici di Enel Distribuzione ha constatato che l’impianto elettrico era stato collegato illegalmente alla rete pubblica".

Le 503 piante di canapa indica, alte in media 150 centimetri, sono state sequestrate e inviate al laboratorio analisi scientifiche del comando provinciale per il campionamento e gli accertamenti quantitativi e qualitativi. Il 46enne, dopo la convalida dell'arresto da parte del giudice, è finito ai domiciliari.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento