Operai Coinres licenziati: occupati gli uffici dell'assessorato all'Energia

I lavoratori del consorzio che gestisce la raccolta dei rifiuti in una ventina di comuni del Palermitano, hanno occupato la sede dell'assessorato regionale: fanno parte dei 180 lavoratori licenziati da due anni

L'occupazione dei lavoratori Coinres

Protestano gli operai Coinres, il consorzio che gestisce la raccolta dei rifiuti in una ventina di comuni del Palermitano. I lavoratori hanno occupato oggi la sede dell'assessorato regionale all'Energia di viale Campania. I manifestanti fanno parte dei 180 lavoratori licenziati da due anni e chiedono certezze sul loro futuro occupazionale: "Vogliamo tornare a lavorare", hanno detto in coro.

"Il licenziamento degli operai Coinres è soltanto l’antipasto che l’incapacità politica di questo governo e non solo di questo governo provoca e che rischia di sfociare in una vera e propria macelleria sociale e nel disastro ambientale - ha spiegato il deputato regionale Pietro Alongi, che ha fatto cenno anche al licenziamento dei 260 lavoratori dell’Ato Alto Belice Corleone -. Non è più tempo di pannicelli caldi, di emendamenti o subemendamenti che buttino fumo negli occhi ai lavoratori che rivendicano i propri diritti. Ma questo è il momento che il governo regionale abbia la capacità di ridisegnare la gestione del servizio di raccolta dei rifiuti"


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

Torna su
PalermoToday è in caricamento