Fermato a un posto di blocco, aveva coca e hashish nelle mutande: condannato

Un anno e quattro mesi di reclusione e 1.400 euro di multa per un giovane di Agrigento: era stato inchiodato dai carabinieri nel corso di un controllo in strada a Palermo

I carabinieri, nei mesi scorsi, lo avevano bloccato a un posto di controllo stradale, a Palermo, insieme a un amico che guidava l’auto e si erano insospettiti per i precedenti di entrambi e per l’atteggiamento sospetto. Appena hanno visto i militari, infatti, avrebbero accelerato. Negli slip erano stati trovati quasi otto grammi di cocaina e tre di hashish. Il giudice dell’udienza preliminare di Palermo, Marco Gaeta, ieri ha condannato a un anno e quattro mesi di reclusione e 1.400 euro di multa Alessandro Calogero Trupia, 30 anni, di Agrigento, già coinvolto in numerose altre vicende giudiziarie in materia di droga, l’ultima delle quali molto di recente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pena decisa dal giudice è già ridotta di un terzo per la strategia processuale del suo difensore, l’avvocato Leonardo Marino, che ha scelto di saltare il dibattimento subito dopo la decisione del gip di disporre il rito immediato. Per questo la vicenda giudiziaria si è definita in pochi mesi, almeno per quanto riguarda il primo grado di giudizio. L’arresto è scattato il 27 aprile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, prima vittima a Palermo: 55enne muore all'ospedale Civico

  • Virus, sui social si pianifica l'assalto ai supermercati: in campo polizia e carabinieri

  • Incidente in via Basile, investito da un automobilista che scappa: morto 57enne

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

  • Coronavirus, come ordinare da mangiare a domicilio: la lista delle attività a Palermo e provincia

  • Controlli sui prezzi di frutta e verdura, rincari anche del 100% di finocchi e fagiolini

Torna su
PalermoToday è in caricamento