Cocaina nascosta tra le caramelle, arrestati tra i padiglioni dello Zen 2

Operazione dei carabinieri della stazione San Filippo Neri: a finire in manette due pusher, entrambi palermitani, rispettivamente di 39 e 30 anni

Li hanno sorpresi mentre erano all'opera, dove avere notato dei movimenti sospetti. Operazione dei carabinieri nel cuore dello Zen 2. A finire in manette sono stati due pusher, entrambi palermitani, rispettivamente di 39 e 30 anni (queste le rispettive iniziali: C.M. e F.U.). In azione i militari della stazione San Filippo Neri. Durante un servizio mirato al contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti effettuato allo Zen 2, i carabinieri hanno fermato i due che spacciavano tra i padiglioni.

"Dopo i controlli - spiegano dal comando provinciale dell'Arma - i militari hanno scovato 270 euro, che erano in possesso del 30enne, e  17 dosi di cocaina suddivise in bustine per un peso complessivo di 6,5 grammi". La coca è stata trovata all’interno di una confezione di caramelle in metallo, ed era abilmente nascosta tramite l’utilizzo di una calamita applicata su un tubo dell’acqua. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.

La cocaina è stata inviata al laboratorio analisi sezione scientifica del comando provinciale dei carabinieri di Palermo per gli accertamenti qualitativi e quantitativi. I due arrestati sono stati portati nel carcere Pagliarelli, da pochi mesi intitolato ad Antonio Lorusso, in attesa dell’udienza di convalida. Il giudice dopo la convalida degli arresti ha disposto per entrambi la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Davvero non conviene essere onesti!

    • Ne è sicuro?

  • Il giudice li ha rovinati !! Ora come faranno a spacciare la COCAINA?? Con l'obbligo di presentarsi ogni giorno alla polizia giudiziaria?? Un giudice senza cuore !!

    • o un Giudice pipparolo che capisce il Lavoro

  • Robacceri© dolci.

  • Coca Coca e solo Coca...la Coca vince sempre e dappertutto... La CoCa è così forte che non ti manda neanche in galera, neanche ai domiciliari....Quindi CoCaz che vado a lavorare!

    • Scelte di vita..

  • potranno tornare a lavorare tra i padiglioni dello Zen2

    • Mi sa sa, che cambio mestiere! Questo lavoro mi frutterebbe di piu' , con bassissimo rischio ,..anzi nulla!! ci penserò!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La loggia segreta di Castelvetrano, lo sfogo che incastra Cascio: "Quello mi dice il discorso"

  • Cronaca

    Bellolampo, rimane col braccio incastrato nel nastro trasportatore: operaio si frattura il polso

  • Politica

    Rifiuti, proposta dell'Anci: "Tari nella bolletta della luce per evitare il dissesto dei Comuni"

  • Cronaca

    In diecimila in piazza per ricordare le vittime di mafia: "Uniti si vince"

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

Torna su
PalermoToday è in caricamento