Nonne preparano "Cena più buona del mondo”: Natale anticipato per 200 residenti dello Zen

L'evento di solidarietà, organizzato per regalare a delle famiglie in difficoltà un momento di gioia, è stato promosso a Palermo da Kraft in collaborazione con L’Albero della Vita Cooperativa Sociale. Presenti anche il sindaco Orlando, l'assessore Mattina e il comandante dei carabinieri De Novellis

Centoventi residenti dello Zen che vivono in condizioni di povertà, più della metà dei quali bambini, ieri sera hanno potuto godere de “La Cena più buona del mondo”, promossa a Palermo da Kraft in collaborazione con L’Albero della Vita Cooperativa Sociale, e di un pirotecnico spettacolo clownistico. A prepararla alcune "nonne" che hanno sposato la causa dell'azienda organizzatrice dell'evento. Tra queste Floria Agostini, referente regionale di Libera: “Ho voluto aderire subito all’iniziativa, appena ho visto il post su Facebook. Volevo rendermi utile fornendo a queste famiglie la possibilità di una serata e di una cena che difficilmente potrebbero vivere da soli. E’ stata una serata meravigliosa, che ha arricchito tantissimo tutti noi”.

Un autentico successo di gioia e convivialità al quale ha partecipato anche il sindaco Orlando che ha voluto "esprimere apprezzamento a Kraft perché non ha organizzato questo appuntamento per promuovere uno dei suoi prodotti, ma per condividere appieno la vita della città". "Questa iniziativa - ha aggiunto il primo cittadino - conferma il ruolo di Palermo quale città sempre accogliente e aperta a chi condivide la sua visione, come Kraft che ha voluto vivere questo momento con i nostri cittadini. Palermo città accogliente con i migranti, con i turisti, con le imprese chiede solo una cosa a chi viene: il rispetto della persona umana”. Presente anche l'assessore alla Cittadinanza solidale Giuseppe Mattina e il comandante della Caserma San Filippo Neri, Davide De Novellis, con i trenta uomini impegnati nell’attività di doposcuola attraverso il progetto promosso da L’Albero della Vita. Una serata allegra, gioiosa, piena di vita e voglia di condividere. “Una serata bellissima, accogliente. Un pranzo buonissimo - afferma Rosy, una delle mamme ospiti della serata - ed un’occasione unica per i bimbi presenti per vivere qualcosa di unico".

L’ingrediente principale di questa cena è stata dunque la solidarietà: chiunque ha potuto candidarsi come volontario sul sito www.cenapiubuona.com e cucinare per chi non può permettersi una vera cena di Natale. “Siamo orgogliosi di questa iniziativa che ha mobilitato persone e consumatori da tutta Italia i quali, in modalità diverse, hanno contribuito a realizzare qualcosa che è la pratica concretizzazione dei valori in cui Kraft crede: stare insieme, riunirsi attorno a una tavola imbandita con del buon cibo, insieme alla famiglia, nella più tipica delle tradizioni italiane”, ha affermato Luigi Cimmino Caserta, responsabile relazioni istituzionali di The Kraft Heinz Company. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il nostro lavoro a fianco delle famiglie che vivono in povertà - ha dichiarato Giuseppe Di Rienzo, presidente de L’Albero della Vita Cooperativa Sociale - è fatto di ascolto, fiducia e costruzione a quattro mani di una nuova progettualità. Le aiutiamo a sviluppare una prospettiva diversa su loro stesse e la comunità che le circonda. Questa cena è una tappa preziosa nella direzione di uno stare insieme positivo, un piccolo tassello di un futuro da costruire fatto di bello, di cura reciproca. Siamo grati a Kraft per aver lavorato insieme a noi per costruire questa opportunità per le nostre famiglie”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento