Cefalù, anziano ucciso da un cinghiale: chiesa gremita per il funerale

Decine di persone hanno partecipato alla funzione per Salvatore Rinaudo. Presente anche la moglie Rosa, rimasta ferita alle gambe e all'addome nel tentativo di aiutare il marito. In prima fila il sindaco Rosario Lapunzina

Foto archivio

Una folla commossa e ancora incredula ha salutato Salvatore Rinaudo, 77 anni, morto ieri dopo essere stato attaccato da un cinghiale fuori dalla propria abitazione in contrada Mollo a Cefalù. La cerimonia funebre è stata officiata nella chiesa di Santo Stefano Purgatorio da don Cosimo Leone. "Porteremo nel cuore - ha detto il sacerdote -  un dramma indescrivibile che tocca la nostra sensibilità umana e cristiana".

LEGGI ANCHE: Cefalù, uomo ucciso da un cinghiale: proclamato il lutto cittadino

Presente anche la moglie Rosa, rimasta ferita alle gambe e all'addome nel tentativo di aiutare il marito. La donna è stata curata dai medici dell'ospedale San Raffaele Giglio e dimessa nel tardo pomeriggio di ieri con 15 giorni di prognosi. A sorreggerla c'era il figlio, è stato lui ad allertare i carabinieri della locale stazione. In prima fila il sindaco Rosario Lapunzina, che ieri aveva denunciato l'incontrollata riproduzione dei cinghiali in assenza di un piano di selezione, e il presidente del consiglio comunale Antonio Franco.

La vicenda ha sollevato aspre reazioni e da più parti si è sollevata l'esigenza di un intervento da parte delle autorità per il controllo della fauna.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento