Cefalù, strappa sciarpa a un tifoso in sella allo scooter: scatta Daspo di un anno

Provvedimento del Questore di Palermo ai danni di un sostenitore trentenne della squadra del Canicattì. I fatti sono avvenuti lo scorso 15 dicembre vicino all'ingresso dello stadio. La "vittima" è un tifoso della squadra di casa

Strappa la sciarpa a un tifoso della Cephaledium e per lui scatta il Daspo di un anno. Provvedimento del Questore di Palermo ai danni di un sostenitore trentenne della squadra del Canicattì. La vicenda risale al 15 dicembre scorso. Il contesto è quello del campionato di Eccellenza, girone A, quindicesima giornata. La partita si gioca allo stadio Santa Barbara di Cefalù, tra i padroni di casa della Cephaledium e il Canicattì.

In quella occasione, il tifoso del Canicattì calcio si era reso autore di un grave gesto antisportivo: nei pressi dell'ingresso dello stadio ha sfilato dal collo di un giovane tifoso locale la sciarpa riportante i colori e scritte della Cephaledium, mentre questi era a bordo di uno scooter. Un gesto che aveva provocato una forte reazione della locale tifoseria, tempestivamente sedata dal personale del commissariato di polizia di Cefalù.

Il giovane, identificato dalla polizia, a detta della polizia "aveva posto in pericolo la sicurezza pubblica e ha creato turbativa per l'ordine pubblico in occasione di una manifestazione sportiva". Adesso - dopo il Daspo - non potrà accedere agli impianti sportivi del territorio nazionale e degli Stati membri dell'Unione Europea dove si disputeranno tutte le manifestazioni calcistiche, anche  amichevoli, dei campionati italiani. Il divieto riguarda inoltre i luoghi interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che partecipano o assistono alle manifestazioni sportive e vale due ore prima dell'inizio delle manifestazioni sportive, durante lo svolgimento, e due ore dopo la fine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Calcio palermitano in lutto, è morto Carmelo Bongiorno

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento