Morto per bloccare una banda di estorsori, Casteldaccia ricorda Orazio Costantino

Autorità civili e militari hanno partecipato alla cerimonia in memoria del carabiniere scelto Orazio Costantino, medaglia d’oro al valor militare alla memoria, ucciso il 27 aprile del 1969

A Casteldaccia è stato ricordato il carabiniere scelto Orazio Costantino, medaglia d’oro al valor militare alla memoria, ucciso il 27 aprile del 1969. Nel corso della cerimonia, alla presenza dei figli Carmelo e Antonino e delle autorità politiche e militari nazionali e locali, sono stati deposti un cuscino di fiori al monumento di via Cattaneo e una corona di alloro sulla stele eretta in località “Fiorilli”, luogo dell’eccidio.

Costantino stava partecipando a un'operazione volta alla cattura di un banda di estorsori quando si trovò di fronte uno sconosciuto che, armato di un fucile, si accingeva a raccogliere la busta predisposta per simulare la somma richiesta a una delle vittime delle estorsioni. L'uomo aprì il fuoco ferendolo a morte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • Incassa il reddito di cittadinanza ma lavora (in nero) in un panificio, denunciato

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento