Caso Arata, anche l'assessore Turano sentito in Procura

L'assessore alle Attività produttive è ritenuto "persona informata sui fatti" nell'ambito dell'inchiesta per un presunto giro di tangenti alla Regione sulle autorizzazioni ad alcuni impianti di energia rinnovabile

L'assessore Turano

L'assessore regionale alle Attività produttive della Sicilia Girolamo Turano è stato sentito oggi pomeriggio dai pm di Palermo, come persona informata sui fatti, nell'ambito dell'inchiesta che ha portato in carcere Paolo Arata, l'ex consulente sulle energie rinnovabili della Lega e secondo i magistrati della Dda socio in affari del "re" dell'eolico Vito Nicastri. 

Arata e Nicastri sono stati arrestati per un giro di tangenti alla Regione sulle autorizzazioni ad alcuni impianti di energia rinnovabile. Secondo quanto si apprende sarebbero stati diversi i "non ricordo" ma anche le "incongruenze" dell'assessore Turano che è stato sentito alcuni giorni dopo l'assessore all'Energia Toto Cordaro e il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè. Turano è stato ascoltato per circa due ore dal procuratore aggiunto Paolo Guido e dal sostituto Gianluca De Leo che coordinano l'inchiesta.

Fonte AdnKronos

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • "Palestra trasformata in un ambulatorio del doping", 4 arresti e 16 indagati

  • Residenti svegliati da urla e schiamazzi: "C'è una rissa", polizia piomba in via Candelai

  • Autista del 118 offre lavoro in cambio di soldi, poliziotti si appostano al bar e lo arrestano

Torna su
PalermoToday è in caricamento