Al Carnevale di Sciacca con la cocaina in tasca, arrestato palermitano

In manette un ragazzo di 21 anni, sorpreso dai carabinieri davanti alla fermata dei pullman: la "polvere bianca" avrebbe fruttato sul mercato circa 10 mila euro

La cocaina sequestrata

Sorpreso al Carnevale di Sciacca con mezzo etto di cocaina: i carabinieri hanno arrestato un palermitano di 21 anni. Il giovane è stato notato in via Pompei davanti alla fermata dei pullman. Dopo un primo controllo G.R. (queste le sue iniziali) non ha risposto alle domande dei militari dell’Arma, da lì è scattata la perquisizione personale.

I carabinieri hanno ritrovato nelle tasche del giubbotto del 21enne mezzo etto di cocaina, che avrebbe fruttato sul mercato circa 10 mila euro. La droga presumibilmente era destinata alla allo spaccio. Il palermitano è stato arrestato in flagranza di “detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio”, ed è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Festa grande a Sciacca, eh? Un altro mentecatto è stato preso.

  • Complimenti ai Carabinieri!

  • Avatar anonimo di Nicolò
    Nicolò

    Non capisco perchè lo hanno arrestato; a carnevale ognuno può mascherarsi come si vuole; lui ha scelto di "vestirsi" da spacciatore....

Notizie di oggi

  • Politica

    "Governo parallelo basato su favori, amici e nemici": l'Antimafia disegna il sistema Montante

  • Politica

    Decreto Sicurezza, Orlando aggira gli uffici: avanti con le pratiche di residenza ai migranti

  • Politica

    Sgombero immediato per le case abusive in zone a rischio, via i sindaci che non applicano la legge

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento