"Prodotto non tracciabile", sequestrati 70 esemplari di pesce spada

Il pesce era in un magazzino a Carini e proveniva, presumibilmente, dalla Spagna. L'Asp lo ha dichiarato idoneo al consumo ed è stato devoluto alla Missione di Biagio Conte

Il pesce sequestrato

Settanta esemplari di pesce spada sono stati sequestrati dalla guardia costiera perchè "privi di etichettatura e tracciabilità". Il pesce era in un deposito a Carini.

I militari del nucleo Ccap hanno accertato che il pesce "già decapitato ed eviscerato" era "presumibilmente proveniente dalla Spagna. I prodotti ittici, riconducibili a una ditta con sede a Torino, non risultavano tracciabili o etichettati". Il pesce, dichiarato idoneo al consumo alimentare dall'Asp, è stato devoluto alla Congregazioni Missionari dei poveri di Biagio Conte. 

Si tratta solo dell'ultimo intervento effettato dalla guardia costiera. Lo scorso 31 ottobre i militari hanno sequestrato 70 chili di prodotti ittici di provenienza orientale non tracciati e 100 chili di prodotti scaduti in tre ristoranti etnici, un market del Bangladesh e un supermercato locale (non sono stati resi noti i nomi delle attvità commerciali ndr)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Idoneo al consumo?

  • Buono i poveri mangeranno a base di pesce

  • Avatar anonimo di Gianny
    Gianny

    Xke sequestrarlo se una cosa nn e idoneo boooooo se una cosa no ne Buona Va buttata aaaaa vero e diventata Buona all'improvviso Buona apetito

    • Tracciabilità fa rima con commestibilità, ma son due cose diverse.

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Che schifo.

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    E ci risiamo con la tracciabilità. Chiamiamole tasse governative che è meglio.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il ritardo dell’aereo, lo scalo a Bergamo e il viaggio in pullman: 8 ore per raggiungere Venezia

  • Cronaca

    A maggio un piano straordinario per ripulire la città, si parte dalle periferie

  • Politica

    Uno spazio verde nell'area della Fiera, Susinno: "Villa Piano delle Falde può rinascere"

  • Cronaca

    "Traditore della Sicilia", scritta su manifesto elettorale di Gelarda: la Lega insorge

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Tragico incidente in auto, morto ragazzo palermitano di 20 anni

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

Torna su
PalermoToday è in caricamento