Virus, atterrato cargo dalla Cina: arrivano guanti, occhiali e mascherine per gli ospedali

Il presidente della Regione Musumeci e l'assessore alla Salute Razza hanno accolto il Boeing 777 che trasportava materiale destinato all'emergenza sanitaria sull'Isola. "Contatti anche con aziende, speriamo arrivino altri analoghi risultati"

Musumeci in pista per l'arrivo del cargo dalla Cina

Mascherine chirurgiche, guanti, occhiali protettivi, camici, copricapo e gambali per un totale di diversi milioni di pezzi. E' il contenuto dell'aereo cargo atterrato al Falcone-Borsellino. Si tratta di un Boeing 777 partito dalla Cina con al suo interno 40 tonnellate di materiale acquistato dalla Regione per la distribuzione tramite la rete delle Aziende sanitarie provinciali e negli ospedali dell'Isola.

"Appena abbiamo compreso la difficoltà della Protezione civile nazionale nel far fronte alle richieste di tutte le Regioni - spiega il presidente Musumeci - ci siamo mossi per trovare un rimedio e dare risposta a tutti. Ci son volute più di due settimane di lavoro e confesso che fino all’ultimo abbiamo temuto che l’importante acquisto potesse saltare. Nel frattempo, abbiamo avuto contatti anche con aziende siciliane e spero che presto arrivino altri analoghi risultati. Intanto, questo primo materiale sarà distribuito già da subito per garantire tutela e sostegno al personale medico e sanitario impegnato in prima linea nei nostri ospedali".

Il ponte-aereo è stato voluto dal governo siciliano che si è avvalso della collaborazione di Upmc Italia-Ismett, il colosso multinazionale che sta investendo nel Paese asiatico. Attrezzature e dispositivi medici sono stati affidati al personale della Protezione civile regionale, ma quello di oggi è solo il primo di una serie di voli in partenza dalla Cina durante i prossimi giorni. Con i prossimi carichi, oltre ai dispositivi, giungerà in Sicilia anche materiale destinato ai reparti di terapia intensiva e ai "Covid hospital" che sono stati realizzati attraverso il piano straordinario messo in atto dal governo regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Oggi - commenta sui social l'assessore Razza - le prime 40 tonnellate. Milioni di pezzi. E poi ancora altri in settimana. E poi un altro volo. E un altro ancora. È stato doloroso leggere accuse ingiuste, da parte di chi faceva finta di non sapere che non dipendeva da noi. Ma non è il tempo. E' ancora il tempo di agire. Senza tregua. Senza guardarsi indietro. Verrà il giorno in cui potremo dire che nella più grande pandemia degli ultimi decenni la Sicilia, tra le sue mille contraddizioni ed eterne difficoltà, ha mostrato il suo volto migliore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Agrigento, violento scontro sulla Statale: un morto

  • Sue le serate più belle del nuovo millennio, Palermo piange per Darin "l'amico di tutti"

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Mafia, colpo al mandamento della Noce: ecco i nomi degli 11 arrestati

  • Il pm di Lecco Laura Siani trovata morta in casa, aveva lavorato anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento