Giro di vite contro la prostituzione Fermate nella notte 15 "lucciole"

Carabinieri in azione nella zona tra via Roma e piazza XIII Vittime. Le ragazze sono perlopiù romene, nigeriane e liberiane. Il comandante Luzi ammette: "Fenomeno complesso da affrontare"

I carabinieri durante il blitz anti prostituzione

Pugno duro contro il fenomeno delle "lucciole" in strada. Nella notte appena trascorsa i carabinieri di piazza Verdi, in azione tra via Lincoln, via Roma, piazza Giulio Cesare, via Garibaldi, corso Umberto I e piazza XIII Vittime, dopo le numerose segnalazioni di residenti e non giunte al 112, hanno bloccato 15 prostitute. Si tratta in maggioranza  di ragazze romene, liberiane e nigeriane.

Oltre alla questione morale e allo sfruttamento delle giovani da parte della criminalità organizzata, tra i disagi ci sono anche i pericoli per la sicurezza stradale causati dagli approcci, spesso maldestri, dei clienti. Che con manovre spericolate abbordano le prostitute lungo le strade, interessate sempre da un alto volume di traffico. Ma anche gli schiamazzi provocati dalla presenza delle ragazze sui marciapiedi che disturbano i residenti.

"I controlli svolti durante la notte - dice il generale Teo Luzi, comandante provinciale dei carabinieri – si inquadrano nei servizi straordinari di controllo del territorio effettuati dai carabinieri, di concerto con le altre forze di polizia, per contrastare i diversi fenomeni di degrado urbano in città. Il fenomeno della prostituzione è tra i più complessi da affrontare poiché coinvolge lo sfruttamento delle donne da parte di bande criminali, la richiesta di clienti certamente di dubbia moralità e, non ultimo, la vita quotidiana dei cittadini disturbati dalle immagini di offerte sessuali sulla strada".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento