Auto condivisa e bici a zero emissioni Nuovo parcheggio a Punta Raisi

Nel nuovo snodo inaugurato all'aerporto Falcone-Borsellino saranno disponibili due posti auto per il servizio di car sharing. Assegnate al capoluogo 30 nuove biciclette con pedalata assistita. Barbera: "Un'altra buona notizia per la città"

Una delle auto disponibili al parcheggio dell'aeroporto

Aria più pulita e mobilità sostenibile. Questi gli obiettivi della nuova iniziativa promossa dall'amministrazione comunale che inaugura il parcheggio "car sharing" all'aeroporto "Falcone-Borsellino" e la sperimentazione di un nuovo prototipo di bicicletta con pedalata assistita.

AUTO CONDIVISA. Il nuovo punto nodale del car sharing del capoluogo siculo comprende 2 posti auto, all'interno del parcheggio della zona partenze (primo piano, lato Palermo), e sarà accessibile 24 ore su 24 con due modalità di utilizzo: la prima prevede il rilascio dell'auto presso la stessa area aeroportuale, la seconda, invece, definita "one way", permetterà di parcheggiare l'auto in uno degli altri parcheggi convenzionati (De Gasperi, Notarbartolo, Ungheria, Campania e Libertà). Lo stesso varrà per il percorso inverso, ovvero prelevando l'auto in uno dei parcheggi e lasciandola a fine corsa all'aeroporto di Punta Raisi. "Palermo è all'avanguardia nel settore del car sharing - dichiara l'assessore comunale all'Ambiente, Giuseppe Barbera - È un servizio che Amat segue da anni, sempre molto efficacemente che adesso si rilancia ulteriormente con questa iniziativa che sarà seguita in tempi brevi dall'attivazione di altre stazioni". Il progetto è stato realizzato grazie all'accordo fra Amat e Gesap, nell'ambito dei programmi di cooperazione fra aziende partecipate e comune. L'attivazione del parcheggio car sharing fa di Palermo la terza città del "bel paese" ad avere questo servizio (oltre Milano Linate e Venezia) ed è inserita in un più ampio progetto che inserisce l'aereoporto nei piani della mobilità sostenibile e che prevede un finanziamento di oltre 10 milioni di euro da parte del Ministero dell'Ambiente.

E-BIKE 0. Oltre la "condivisione dell'automobile" sarà possibile di prelevare uno dei nuovi prototipi di bicicletta a pedalata assistita ad alto rendimento e ad emissioni zero. Il progetto nasce a seguito della sottoscrizione di un accordo programmatico tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e Ducati Energia s.p.a., grazie al quale Palermo sarà tra le prime città italiane a sperimentare il nuovo modello di 'e-bike 0'. Lo scopo è quello di rafforzare ed integrare le azioni già adottate dai comuni per ridurre l’inquinamento atmosferico e la congestione derivante dal traffico veicolare. "È questa un'altra buona notizia per Palermo, che si inserisce nel più ampio piano di promozione e stimolo della mobilità dolce e per offrire una alternativa al trasporto privato con auto." Il progetto prevede la distribuzione di 1.000 biciclette a pedalata assistita ai comuni italiani. A Palermo ne sono state assegnate 30 con un decreto reso noto ieri. Per prenotare un'auto è necessario farlo anticipatamente collegandosi sul sito del Car Sharing Palermo o chiamando al numero 848.810000848.810000. Le tariffe imposte per il servizio "one way" saranno di 2.40 euro all'ora (dalle 7 alle 22) 90 centesimi all'ora dalle 22 alle 7, cui va aggiunto un corso chilometrico di 0.47 €/km per i primi 100 km, 0.36 €/km (da 101 a 300 km) e 0.30 €/km (oltre i 300 km).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il catering allo stadio per l'Italia, poi lo schianto mortale: il bar Rosanero piange il suo chef

  • Incidente in zona Fiera, perde il controllo della moto e cade: morto 43enne

  • Via Ugo La Malfa, esplode pneumatico: morto gommista di 18 anni

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Truffe, droga e rapine: i boss di Brancaccio facevano spaccare le ossa ai disperati, 9 arresti

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

Torna su
PalermoToday è in caricamento