Guadagna, caos e spintoni al centro vaccini: intervengono i carabinieri

Genitori con figli al seguito in coda già dalle 6. Complici la "scadenza" dettata dal decreto Lorenzin e la psicosi per l'ultimo caso di meningite. Gelarda: "L'Asp riduca il disagio". La replica: "Problema circoscritto"

Caos all'ingresso del centro vaccini alla Guadagna

Caos al centro vaccini Oreto, dopo parole grosse e spintoni intervengono i carabinieri. Alle 7 di stamattina erano già almeno 50 i palermitani, con figli al seguito, in coda al presidio territoriale di assistenza di via Villagrazia. Una folla di genitori preoccupati anche in vista della “scadenza” dettata dal decreto Lorenzin secondo cui per i bambini e i ragazzino fino a 16 anni non in regola con le vaccinazioni non è possibile frequentare la scuola.

Un’ora in coda, complice la psicosi dovuta al decesso del piccolo Giuseppe per una sepsi da meningococco, ha iniziato a creare insofferenza e il tono delle discussioni tra i presenti si è subito scaldato. Prima sono volate parole grosse, poi anche qualche spintone fino all’intervento di una pattuglia dei carabinieri. "Ma cu è ca chiamò i sbirri?”" chiede sorpreso qualcuno mentre i militari cercano di distendere gli animi.

Igor Gelarda-5"La situazione è insostenibile. Da un lato lo Stato costringe giustamente - dice il consigliere comunale M5S Igor Gelarda - a vaccinare i propri figli. Dall'altro lato i presidi territoriali appaiono impreparati per una così grossa mole di bambini che si devono vaccinare. Non esiste ancora la prenotazione on line. C’è gente con bambini di 5-6 mesi a turno dalle 6. Inoltre, manca lo scotch per fermare al braccio il cotone dopo l'iniezione. Come consigliere ho chiesto un incontro al responsabile dell’Asp per capire l’entità del disagio e vedere se si possono limitare, se non eliminare, questi problemi".

Dall'Asp fanno sapere che si tratta di un disagio circoscritto a oggi. Nei giorni scorsi l'affluenza è stata normale e non si sono verificati problemi. In seguito all'invio di una comunicazione da parte delle scuole alle famiglie, ricordando i termini per le vaccinazioni, stamani in tanti si sono presentati. Non sono previste, al momento, misure particolari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Via Libertà, colpo da Louis Vuitton: spaccano la vetrina a mazzate e rubano borse e abiti

Torna su
PalermoToday è in caricamento