Lucci intervista Sabella sul caso degli insulti a Falcone e Borsellino e il magistrato gli dà ragione

Dopo le affermazioni del neomelodico siciliano, Leonardo Zappalà, "faccia a faccia" tra l'ex sostituto procuratore del pool antimafia di Palermo e il presentatore tv

"Devo fare outing, ero venuto con un'idea e l'ho cambiata dopo aver visto il filmato". Lo afferma il magistrato Alfonso Sabella, intervistato da Enrico Lucci nella puntata che va in onda stasera alle 23.10, a proposito delle polemiche seguite alle affermazioni del neomelodico siciliano, Leonardo Zappalà su Falcone e Borsellino, durante la puntata del 5 giugno dello stesso programma.

"Ero venuto qua - ha detto il magistrato - per dirti che eri stato debole di fronte ad una frase della gravità che abbiamo sentito tutti e che abbiamo visto tutti sul web e sui vari video che circolano adesso in rete. Però in riferimento alla storia era ampiamente sufficiente visto tutto quello che avevi detto prima a questo ragazzo".

Al magistrato, che è stato sostituto procuratore del pool antimafia di Palermo di Gian Carlo Caselli e anche Assessore alla legalità del Comune di Roma con delega sul litorale di Ostia, Lucci chiede: "Secondo te è giusto raccontare questo mondo sommerso che esiste e che arriva a milioni di visualizzazioni e che ha gli adolescenti tra i suoi fans più importanti. Conviene farlo vedere questo mondo o conviene fare finta di niente altrimenti gli si dà più visibilità?".

E Sabella risponde: "Beh girare le spalle e mettere la testa sotto la sabbia, non credo sia una buona soluzione. Io posso dire che facendo un paragone... quanto male ha fatto alla lotta alla mafia il negare l'esistenza della mafia?! A Roma per tanti anni si è girata la testa dall'altra parte, non si è visto che a Roma le mafie stavano attecchendo e si stavano ingrassando a spese dei cittadini e della collettività poi ci si è resi conto all'improvviso quando c'è stato un funerale un po' kitsch come quello dei Casamonica ma in realtà averlo negato non ha fatto bene a questa città", ha detto il magistrato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • "Aiuto, l'hanno rapita": mamma perde di vista bimba di 4 anni, panico in via Libertà

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento