Droga in un garage di Brancaccio, cane fa arrestare un trentenne

Dopo un accurato controllo, grazie al fiuto del cane antidroga ‘Nembo’, i poliziotti hanno arrestato un volto noto alle forze dell'ordine

La droga e il materiale recuperato dalla polizia

Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: con questa accusa è stato arrestato Alberto Cannia, palermitano di 30 anni. L’arresto - come spiegano dagli uffici di polizia - è maturato nell’ambito di articolate attività di indagine, appositamente predisposte dalla questura, finalizzate alla prevenzione e alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti. In questo contesto, ieri sera, poliziotti appartenenti al commissariato “Brancaccio” (con l’aiuto di agenti del reparto Prevenzione crimine e delle unità cinofile della questura), hanno proceduto alla perquisizione di un garage di Alberto Cannia, "personaggio noto per reati specifici in materia di droga", dicono dalla polizia.

All’interno del locale - dopo un accurato controllo e grazie al fiuto del cane antidroga ‘Nembo’ che ha segnalato, in maniera inequivocabile la possibile presenza di stupefacenti - sono stati rinvenuti quattro panetti interi di hashish, oltre a numerose stecche della stessa sostanza, del peso di circa 100 grammi. Scovati anche un sacchetto di plastica contenente ‘marijuana’ - di circa 100 grammi - denaro contante pari a 152 euro, un bilancino digitale di precisione, un coltello e numerose bustine in plastica, utili per il confezionamento della droga.

Alla luce di quanto emerso, Cannia è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Tutta la droga rinvenuta, ed il materiale per il suo confezionamento, è stata posta sotto sequestro. Il trentenne è stato portato al Pagliarelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento