VIDEO | Cortile pubblico trasformato in privato, anche Le Iene sul cancello che imbarazza l'assessore Catania

Prendendo spunto dall'articolo di PalermoToday, gli inviati della trasmissione di ItaliaUno hanno incalzato l'assessore alla Mobilità sul caso di cortile degli Schiavi. Il gip ha deciso per l'archiviazione, ma il caso politico resta

 

Un cortile pubblico trasformato in privato in pieno centro storico. Dopo l'articolo di PalermoToday pubblicato a maggio scorso anche Le Iene affrontano il caso che ha messo in imbarazzo l'assessore alla Mobilità Giusto Catania, denunciato insieme ai proprietari degli immobili di un condominio di via del Celso, a pochi passi dalla sinagoga di piazza Gran Cancelliere.

Nei giorni scorsi l'assessore sul proprio profilo Facebook ha reso noto, con sua grossa soddisfazione (ribadita anche nel servizio), che la sua posizione è stata archiviata dal gip. Tutto esatto, anche se la motivazione che ha portato all'archiviazione non lo esula dalle responsabilità politiche. "Rilevata l'impossibilità di individuare colui che ha realizzato il cancello che ostruiva l'accesso al cortile degli Schiavi", il gip Clelia Maltese "dispone l'archiviazione". Insomma: siccome non si può stabilire chi materialmente ha montato il cancello, si preferisce non perseguire nessuno. Almeno penalmente.

Già, perchè l'imbarazzo politico invece resta. Può un assessore comunale non sapere che non è possibile chiudere con un cancello un cortile pubblico? Il primo a sollevare il problema in Consiglio comunale - dopo l'articolo di PalermoToday - è stato il consigliere della Lega Igor Gelarda. Ma il sindaco Orlando ha sempre preferito glissare sulla vicenda, fino a quando non si è trovato davanti alle telecamere delle Iene: "Se quel cancello lì non può stare - ha detto il sindaco - allora verrà tolto. E se verranno riscontrate delle responsabilità, qualcuno pagherà. Anche se dovessi essere io". 

Archiviazione Catania-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento