Caso Skipper, 3 anni a Cammarata: "Sono amareggiato"

Stessa pena per l'ex operaio della Gesip Franco Alioto. Erano accusati a vario titolo di concorso in truffa e abuso d'ufficio. Il Pm Laura Vaccaro aveva chiesto 4 anni per l'ex primo cittadino. I due sono interdetti dai pubblici uffici per 5 anni

Diego Cammarata

Il tribunale ha condannato a 3 anni di carcere ciascuno l'ex sindaco Diego Cammarata e l'ex operaio della Gesip Franco Alioto, che veniva utilizzato come skipper della barca di Cammarata. Erano accusati a vario titolo di concorso in truffa e abuso d'ufficio. Il pm Laura Vaccaro aveva chiesto 4 anni per Cammarata e 3 anni e 6 mesi per Alioto. Cammarata e Alioto sono stati condannati anche all'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni.

'"Sono amareggiato - ha commentato a caldo Cammarata - ed è l'amarezza di una persona perbene e consapevole della propria innocenza. Non ho mai commesso i reati di cui sono accusato e riteneva che la mia completa estraneità fosse stata ampiamente dimostrata durante il dibattimento. Affido - conclude - ogni ulteriore commento al mio legale al quale ho già dato andato per ricorrere in appello non appena usciranno le motivazioni della sentenza".

IL FATTO - La vicenda è quella scoperta da Striscia la notizia: la giornalista Stefania Petyx, scopre che Cammarata è proprietario di una barca, ormeggiata nel molo del porticciolo dell'Acquasanta e che lo skipper e manutentore dell'imbarcazione è Franco Alioto, un operaio della società del Comune, la Gesip, che svolgerebbe questo secondo lavoro durante l'orario di ufficio. La barca inoltre – secondo quanto documentato dalla Petyx - veniva data a noleggio in nero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento