Cyberbullismo e blue whale: incontri al liceo Basile

In occasione della recente approvazione della legge contro il cyberbullismo, l'istituto scientifico ha incontrato genitori e studenti per affrontare i pericoli del web

Un evento informativo sui rischi della rete e in particolare, sul fenomeno del cyberbullismo e blue whale. In occasione della recente approvazione della legge contro il cyberbullismo, il liceo scientifico Ernesto Basile incontra genitori e studenti per affrontare i pericoli del web. Il ciclo di incontri - che si chiude oggi - è stato tenuto dalla psicologa Daniela Randazzo ed è stato promosso dal dirigente scolastico Angelo Di Vita e dalla docente Angela Barresi. Il progetto vuole promuovere l'uso consapevole della rete.
 

Intanto il senatore siciliano di Forza Italia, Domenico Scilipoti, avvisa: "Anche in Sicilia è arrivata la pratica deviante del Blue Whale, il gioco controverso che impone ai più giovani, 50 giorni di sfide estreme, fino alla prova finale, il suicidio. La Sicilia sembra essere pericolosamente esposta a questo tipo di situazioni, a causa dei problemi economici cui sono esposte molte famiglie e molti giovani". Il commento arriva a seguito della notizia che ha riguardato un giovane 17enne messinese sorpreso sul tetto di un edificio scolastico.

"Stava mettendo in pratica le macabre regole del Blue Whale - continua Scilipoti - il gioco contorto, partito in Russia, che impone alle vittime 50 giorni di comportamenti autolesionisti, tra pressioni psicologiche e ricatti degli organizzatori, ad oggi rimasti nascosti dietro lo schermo di un Pc. E' stato salvato in tempo, mancavano appena 15 giorni al suicidio programmato. Giorni fa era successo ad Agrigento. Dobbiamo tenere alta la guardia tra le famiglie e nelle scuole, ascoltare i giovani e non lasciarli soli. E’ evidente che per arginare questo pericoloso fenomeno serve l’aiuto di tutti. Bisogna creare una rete di ascolto tra docenti, familiari e autorità pubbliche al fine di vigilare e monitorare eventuali comportamenti in grado di far sorgere il sospetto che si stiano eseguendo questi diktat dai social. Speriamo che non ci saranno altri casi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • "Palestra trasformata in un ambulatorio del doping", 4 arresti e 16 indagati

  • Reddito cittadinanza, il caso di una coppia di Palermo: "Mentono al Fisco, card sequestrata"

  • Quando Totò Riina fu arrestato: "In carcere le guardie gli urlavano 'Stai zitto, prigioniero'"

  • Calogero non ce l'ha fatta: morto il 27enne malato di linfoma che ha commosso l'Italia

Torna su
PalermoToday è in caricamento