Ucciso da un calcio del suo cavallo: morto un allevatore a Bisacquino

Gioacchino Lo Grande, 74 anni, ha perso la vita dopo essere caduto dal cavallo: quando è finito a terra ha rimediato un calcio dallo stesso animale. Un colpo terrificante che gli ha fracassato il cervello. L'uomo è morto per trauma cranico

Ucciso dal proprio cavallo. Tragedia a Bisacquino. Gioacchino Lo Grande, 74 anni, allevatore, ha perso la vita in circostanze drammatiche. L'uomo è caduto dal cavallo e nella caduta ha rimediato un calcio dallo stesso animale. Un colpo terrificante che gli ha fracassato il cervello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A dare l'allarme sono stati i figli dell'uomo che non dava sue notizie da ore. Secondo una prima ricostruzione, Lo Grande sarebbe morto per trauma cranico. Per qualche ora si era pensato che si trattasse di un omicidio, poi dopo un primo esame medico l'ipotesi più accreditata è stata quella della caduta da cavallo e del seguente calcio. Il pm di turno ha comunque disposto l'autopsia sul corpo dell'anziano che verrà eseguito tra oggi e domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento