Giudice di pace annulla decreto espulsione, Biagio Conte continua a pregare per Paul

Secondo il giudice il decreto emesso lo scorso aprile nei confronti dell'uomo aveva un vizio di forma, dunque andava annullato. Per la sua causa il missionario laico ha digiunato per quasi due settimane. Attesa per l'udienza al Tar

Il giudice di pace ha annullato il decreto di espulsione a carico di Paul Yaw, l'idraulico ghanese per il quale il missionario laico Biagio Conte ha digiunato per quasi due settimane nella piazza in cui uccisero don Pino Puglisi. Secondo il giudice il decreto di espulsione emesso lo scorso aprile nei confronti dell'uomo aveva un vizio di forma, dunque andava annullato.

Il missionario aveva interrotto il digiuno dopo l'ordinanza presidenziale del Tar che aveva sospeso il provvedimento con cui il questore non aveva accolto la richiesta di permesso di soggiorno presentata dal migrante, fissando l'udienza di merito all'11 giugno. In vista dell'udienza, ogni pomeriggio nella missione si prega perchè Paul Yaw possa rimanere in Italia.

Adesso si attende l'11 giugno quando il Tar deciderà sul rilascio del permesso di soggiorno a Paul. Nelle scorse settimane, il Tribunale amministrativo aveva accolto il ricorso presentato dall'avvocato di Paul Giorgio Bisagna, sospendendo il decreto di espulsione. Oggi la decisione di annullare definitivamente il provvedimento.

Così Leoluca Orlando: "Siamo certamente contenti di questo risultato, che non cambia però la sostanza ed il motivo dell'impegno che tanti, anche con la formidabile e delicata presa di posizione di Biagio Conte, abbiamo assunto in queste settimane. Occorre proseguire nell'impegno per i diritti di tutti i Paul, di tutte le persone che rischiano di essere vittime di leggi e provvedimenti inumani e che si pongono in aperto contrasto con il dettato della nostra Costituzione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a San Lorenzo, donna accusa malore e muore fuori da un locale

  • Era scomparso giovedì, 40enne ritrovato in centro: "Ha già abbracciato le sue bimbe"

  • Papà di tre bimbe sparisce nel nulla, ore di angoscia per i familiari di Alfonso Bagnasco

  • Incidente sulla Palermo-Mazara, tir sbanda e il conducente viene sbalzato sull'asfalto: è grave

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

Torna su
PalermoToday è in caricamento