Slot machine non collegate al Monopolio: multa per quasi 900 mila euro per un bar di Cinisi

Blitz della polizia, le quattro macchinette che erano sistemate nel locale sono state sequestrate. Le irregolarità accertate avrebbero consentito di sottrarre il volume di giocate al controllo dello Stato

La polizia ha multato il gestore di un bar di Cinisi per quasi 900 mila di euro per non aver collegato le slot machine all'agenzia dei Monopoli. In questo caso si applica la multa del 19% sul guadagno medio stimato nell'anno per le quattro macchinette: il costo complessivo della sanzione è di 832.000 euro. A questo vanno aggiunte 27.000 euro, per la mancanza del nulla osta e 6.666 euro per la mancanza del collegamento alla rete telematica. Le quattro macchinette sono state sequestrate.

Le irregolarità accertate avrebbero consentito di sottrarre le macchinette ed il volume di giocate veicolato al controllo dello Stato, evitando la conseguente tassazione cui questo tipo di apparecchi da intrattenimento sono soggetti.

Il blitz effettuato a Cinisi è il risultato più significativo di uno dei controlli effettuati dalla polizia nel corso dell’ultima settimana tra Palermo e provincia. I controlli sono stati messi a segno dal personale della divisione di polizia amministrativa e sociale della Questura e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • Polizzi Generosa, netturbino morto folgorato: colpito da un fulmine mentre lavorava

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

  • "Tale e quale show", palermitana stupisce tutti con l'interpretazione di Lady Gaga

Torna su
PalermoToday è in caricamento